Attualità

Foggia 1969, storia di un anno favoloso: la lotta per il metano

Domani la proiezione del documentario a Torremaggiore

Approda nelle scuole il documentario “Foggia 1969, storia di un anno favoloso” di Geppe Inserra e Matteo Carella, che racconta, nell’ambito del progetto “Memoria Ritrovata”, le grandi pagine di storia pubblica e civile di quell’anno irripetibile. Il filmato sarà proiettato martedì 23 maggio alle ore 11.00 a Torremaggiore (Saletta Museale del Castello Ducale) e giovedì 25 maggio alle ore 10.30 a San Ferdinando di Puglia (Auditorium Dell’Aquila). Le proiezioni sono rivolte rispettivamente agli studenti dell’I.S.I.S.S. “Fiani – Leccisotti” di Torremaggiore e dell’I.I.S.S. “Dell’Aquila Staffa” di San Ferdinando di Puglia. Al centro del documentario figurano i fermenti e la mobilitazione che caratterizzarono il 1969 in provincia di Foggia: le grandi lotte per ottenere che il metano rinvenuto nelle colline del Subappennino Dauno venisse utilizzato localmente, culminate nell’occupazione dei pozzi e nella storica “marcia dei trentamila” a Foggia, il durissimo braccio di ferro tra lavoratori e padronato agrario, che portò alla firma di un contratto di lavoro innovativo dopo un lungo sciopero, e infine l’esplosione della contestazione giovanile che ebbe come epicentro il capoluogo. Realizzato con il sostegno della Regione Puglia e del Consorzio Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del bando Luoghi della Memoria, il lungometraggio è prodotto da Auser Territoriale Foggia, con la collaborazione
di Spi Cgil Foggia, Anpi, Fondazione Foa e Ufficio Scolastico Provinciale, per la regia di Matteo Carella, con musiche originali di Gaia Carella e un brano di Bruno Caravella.
All’evento di Torremaggiore interverranno gli autori, il segretario generale dello Spi Cgil di Foggia, Alfonso Ciampolillo, il dirigente scolastico dell’istituto Fiani-Leccisotti, Carmine Collina, e i docenti Andrea Ruscitto e Milena
Parrella. All’evento di San Ferdinando di Puglia interverranno gli autori, Felice Pelagio, segretario generale Spi Cgil Bat, Andrea Patruno, presidente della Fondazione Foa, e l’on.Arcangelo Sannicandro, “testimone” degli eventi
narrati nel documentario. Le proiezioni nelle scuole proseguiranno anche dopo la conclusione del progetto “Memoria Ritrovata”, con diversi appuntamenti nel prossimo anno
scolastico.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio