Sindacato

Ex Iveco, arriva la cassa integrazione

FOGGIA – I vertici Fpt Industrial hanno comunicato che sarà adottata la cassa integrazione per le officine 1 e 2  dello stabilimento ex Iveco di Foggia per quattro giorni, dal 25 al 28 giugno. Lo comunica Pasquale Capocasale, segretario nazionale Fismic, tra i protagonisti principali delle trattative sindacali con l’azienda metalmeccanica. “Si utilizzerà questo ammortizzatore sociale – ha detto Capocasale – per fronteggiare il periodo di crisi dovuto ad un calo considerevole dei volumi produttivi. Finora si era proceduto ad alleviare questo periodo di crisi attraverso gli strumenti a disposizione dell’azienda, come i permessi annui retribuiti collettivi. Per quel che accadrà a partire dal mese di luglio – conclude Capocasale – nei prossimi giorni riusciremo a capire quali saranno le soluzioni adottate da Fpt”.

Gli ultimi mesi, a partire dalla fine del 2023, hanno purtroppo registrato un calo considerevole dei volumi produttivi sfociato nella non conferma dei lavoratori somministrati. All’inizio del 2024 i vertici FTP avevano comunicato  un calo di produzione dovuto al momento non certo positivo nello scenario nazionale ed internazionale che avrebbe portato anche all’utilizzo della cassa Integrazione per sopperire alla mancanza di volumi produttivi.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio