Cronaca

Emergenza Coronavirus in provincia di Foggia: la procura avvia un’indagine

La Procura di Foggia ha aperto un’inchiesta conoscitiva in merito ai fatti accaduti a San Marco in Lamis, nel Foggiano, dove è deceduto un 75enne risultato positivo al Cronavirus dopo i funerali che si sono svolti nel paese alla presenza di centinaia di persone.

L’emergenza sanitaria che potrebbe portare ad individuare una nuova zona rossa in Italia riguarda proprio l’area tra San Marco in Lamis e San Nicandro Garganico.

“Si tratta di una sorta di pre-inchiesta – ha spiegato il procuratore Ludovico Vaccaro all’Ansa – che al momento non ha ipotesi di reato né indagati. È una inchiesta per accertare i fatti ed è di natura conoscitiva”.

Il procuratore ha fatto riferimento alle affermazioni di Emiliano che ieri ha parlato di “errore catastrofico” da parte di “un medico legale” che avrebbe rilasciato la salma del 75enne per i funerali prima di poter conoscere l’esito del tampone.

Un grave errore da parte del medico legale, quindi, che ha determinato un rischio di possibili contagi nel Foggiano.

La situazione in Capitanata è molto delicata. L’Asl di Foggia in queste ore sta contattando tutte le persone presenti al funerale del 75enne di San Marco in Lamis.

Molte delle persone del paese in provincia di Foggia sono già sottoposte a quarantena. Per quattro di loro è già stato accertato il contagio con il Coronavirus, ma gli infetti potrebbero essere ancora molti.

Per le richieste di informazioni o per segnalare questiti è possibile scrivere o contattare il COC, centro operativo comunale: unitadicrisicovid19@comune.sanmarcoinlamis.fg.it

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock