Categorie: Cultura e territorio

Che incanto dormire in una Bubble Room: ecco l’esperienza da favola di una blogger

Ecco com'è dormire in una bubble room trasparente nel bosco

A Biccari, da quest estate, nel bosco che sovrasta il paese, è possibile dormire in una Bubble Room trasparente.

Le Bubble Room di Biccari sono particolari e suggestive sfere realizzare con materiale plastico che ricorda molto il tessuto di un robusto gommone nautico.

Appena varcato l’ingresso, la sensazione è magica, è come sentirsi in una vera favola. A Biccari, durante la prima settimana di settembre, in occasione di un interessante press tour, blogger e giornalisti hanno avuto modo di conoscere da vicino queste particolari casette trasparenti.

Blogger e giornalisti provenienti da tutta Italia hanno dormito nelle casette sugli alberi del Parco Avventura e nella bubble room della Cooperativa di Comunità di Biccari.

“Le regole per entrarci sono ferree. Si apre la prima cerniera, come se fosse una normale tenda da campeggio. Si entra così in una zona di passaggio che, con determinate accortezze, mi permetterà di entrare nella bolla senza che questa si sgonfi”, scrive la blogger Greta Dealessi sul suo blog ‘The Greta Escape’.

Crediti Foto: Greta Dealessi

E continua a raccontare così la sua esperienza nella Bubble Room: “Una volta entrata in questo settore, a forma di piccolo tunnel, si chiude la cerniera d’ingresso e ci si toglie le scarpe.

Bisogna attendere una ventina di secondi perchè il tunnel si riempia di nuovo d’aria, prima di poter aprire la seconda cerniera che conduce direttamente alla bolla con la camera da letto.

Quando si vede di nuovo il tunnel perfettamente gonfio, è possibile aprire la seconda cerniera e richiuderla subito alle nostre spalle. Le scarpe non possono entrare”.

Greta racconta poi cosa ha trovato all’interno della sua Bubble Room: “Sotto i piedi c’è una moquette molto fine che rende gradevolissimo camminare scalzi. Non c’è assolutamente sensazione di soffocamento, cattivo odore o aria spinta fastidiosa. Il clima è ottimale.

All’interno: un letto matrimoniale centrale, due comodini con luci colorate, una poltrona con un plaid e alcuni libri. Solo l’essenziale, più un paio di ciabattine completamente inutili”.

E specifica: “Nella bubble room non ci sono corrente elettrica nè acqua. Ovviamente non c’è nemmeno un bagno e con un po’ di coraggio ci si deve avventurare fino ai bagni chimici all’ingresso del parco (circa 50 mt)”.

Trascorrere una notte in una Bubble Room vi regalarà momenti unici e romantici, guardare il cielo stellato immersi nel verde del bosco, tra il canto dei grilli e i rumori della natura, vi farà sentire in un libro delle favole.

“Una notte nella bubble room costa 120 euro (per 2 persone). E’ garantita la disponibilità nei mesi caldi, finchè le temperature lo permettono. La bubble room è attualmente una soltanto ed è consigliata la prenotazione con largo anticipo.

La zona non è sorvegliata. Si viene muniti di due torce e di un walkie talkie di emergenza.
Insomma: un’esperienza unica, per romantici avventurieri!”, conclude la blogger.

Crediti: https://www.thegretaescape.com

Share
Pubblicato da
redazione