Attualità

Il Cus Foggia Rugby chiude la stagione col botto, battuto il Taranto

Si chiude con una bella vittoria in casa del Taranto la stagione del Cus Foggia Rugby. Il successo colto domenica pomeriggio sul campo dell’Amatori 1975 permette ai rossoneri di finire la seconda fase al secondo posto, alle spalle dei salentini dello Svicat Rugby e davanti al Tigri Bari. Un piazzamento importante soprattutto in chiave futura per una squadra partita con altre ambizioni spente però da intoppi, imprevisti e difficoltà.

E tra le difficoltà non si può non citare quella di carattere numerico che ha costretto in più di una circostanza il tecnico Alberto Follo a fare i conti con una rosa ridotta all’ossa per indisponibilità di varia natura. Anche domenica, ultima partita ufficiale, il Cus Foggia si è presentato a Taranto con quindici uomini e quindi senza la possibilità di poter effettuare cambi.

Questa la formazione scesa in campo: Ciro Corvino, Alessandro Montano, Luigi Martiradonna, Fabrizio Marangelli, Simone Lippa, Matteo Ricucci, Marco Lupoli, Francesco D’Addario, Antonio Direse, Alberto Bentivogli, Antonio Cassinese, Marco Severino, Alberto Sciarappa, Danilo Raviele e Angelo Cioccio, alla prima da capitano, una fascia che potrebbe indossare anche nell’immediato futuro.

La partita, almeno nel primo tempo, è un monologo cussino. La squadra gioca bene e con D’Addario, Severino e Bentivogli mette a segno tre mete, di cui una trasformata da Direse, che sembrano dare un chiaro indirizzo al match. Nella ripresa però la formazione cussina si spegne, un pericoloso black out durato una decina di minuti che viene immediatamente sfruttato dai padroni di casa, bravi a realizzare due mete.

Il Cus recupera subito attenzione e grinta ed è Ciro Corvino a firmare le due mete che chiudono il match. Il punto esclamativo lo mette Alessandro Montano, autore della sesta meta. La prima per lui con la maglia del Cus Foggia, l’ultima per la squadra foggiana in questa stagione. Una soddisfazione più che meritata per il 25enne beneventano, alla sua prima stagione rossonera. “Qui al Cus ho trovato un ambiente positivo, cordiale, una seconda famiglia. C’è voglia di lavorare, di impegnarsi, ma – sottolinea lo stesso Montano – in un numero troppo ristretto di persone. Quelle stesse persone che hanno sfruttato quest’anno per maturare, non solo sotto il profilo tecnico e tattico, ma anche comportamentale. Mi aspettavo forse qualcosina di più da questa stagione, sia a livello personale che di squadra. Ma credo che ci siano le basi per costruire un futuro un po’ più solido”.

Domenica di gioco anche per la formazione Under 18 guidata da Vito Nembrotte. Sul campo della Draghi Bat la squadra cussina ha ottenuto un buon pareggio: 20-20 e mete firmate da Caposeno e Papagno, realizzate da Corvino, autore anche di due punizioni vincenti. L’Under18 chiuderà la sua stagione domenica prossima, ultima giornata di campionato, in casa contro il R.U. Santeramo.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock