Attualità

Un vaccino-cerotto contro il Coronavirus: nel team di ricercatori c’è anche un pugliese

Puglia – Una notizia che arriva oltreoceano e infonde speranza per la lotta contro il Coronavirus , quella del vaccino-cerotto.

Si tratta di un vaccino contro il Covid-19, i cui primi test eseguiti sui topi stanno dando buoni risultati, che rilascia il principio attivo nella pelle attraverso un cerotto della grandezza di un polpastrello.

Nel team di ricercatori della School of Medicine dell’Università di Pittsburgh, centro di eccellenza nella lotta alle malattie emergenti, che hanno sviluppato questa sensazionale idea, c’è anche un pugliese.

Si chiama Andrea Gambotto, è un ricercatore pugliese, precisamente, originario di Bari.

Insieme alla sua squadra, Andrea ha testato con successo sui topi questo sensazionale vaccino ed è pronto a sperimentarlo sugli esseri umani.

Secondo il ricercatore il vaccino potrebbe entrare già entro un mese nei test clinici di fase I sugli individui.

Se i risultati dovessero essere anche in questo caso positivi, si tratterebbe di una grande e importante conquista per tutto il mondo.

Ricordiamo che Andrea Gambotto è anche lo stesso ricercatore che con un altro collega, nel 2003, realizzò il primo vaccino in assoluto contro la SARS, di cui non ci fu per fortuna mai bisogno.

Oggi Gambotto è diventato il simbolo di un Sud capace, pronto a combattere e che porta in giro nel mondo giovani menti e talenti.

Questa è la Puglia che amiamo, quella di cui andiamo orgogliosi, quella della ricerca. Questa è la Puglia di cui andare fieri.
.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock