Attualità

Coronavirus, nelle chiese di Foggia acquasantiere svuotate e stop al segno della pace

Foggia – Via l’acqua benedetta dalle acquesantiere, l’ostia consegnata in mano e non in bocca, proibito lo scambio del segno della pace tra fedeli, sospese gite e pellegrinaggi di qualsiasi genere: queste le disposizioni del vescovo di Foggia monsignor Vincenzo Pelvi.

Dopo le disposizioni date dal Governo circa l’emergenza Coronavirus anche il vescovo di Foggia ha espresso alcune limitazioni per esprimere prudenza e precauzione.

I rituali della Chiesa cattolica romana si piegano alle necessità dei tempi, in questo caso all’emergenza sanitaria rappresentata dalla diffusione in Italia del nuovo Coronavirus.

“Chiedo a tutti i sacerdoti, parroci, cappellani e rettori di chiese, di assumere un atteggiamento di collaborazione nei confronti di coloro che hanno la responsabilità della salute pubblica”, precisa Pelvi.

Leggi anche: Aggiornamento Coronavirus: nessun caso in PugliPsicosi da Coronavirus: cittadini assediano i supermarket di Foggia

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock