Crediti Foto: Il Corriere.net

Consigli nutrizionali per Pasqua e Pasquetta

La Pasqua e la pasquetta rappresentano una grande tentazione

Foggia Reporter

I periodi di festa sono una vera e propria sfida, soprattutto per chi ha appena iniziato o sta seguendo un piano alimentare. Non facciamolo però diventare un problema. La Pasqua e la pasquetta rappresentano una grande tentazione, come sappiamo i menù delle feste prevedono spesso pasti abbondanti e il rischio di ingrassare e vanificare i risultati raggiunti sono dietro l’angolo.

Domenica i protagonisti indiscussi saranno “Benedetto”,pasta al forno (o lasagna) e l’inseparabile e tanto agognata coppia del gol: agnello-cardoncelli. Il Lunedì dell’angelo poi, giusto per non farci mancare niente, sarà la volta della “fornacella” e della vera e propria battaglia a colpi di carne rossa,“paccanelli”,”torcinelli”, salsiccia,vino (buono si spera)… e chissà cos’altro ancora. Viva la convivialità, gli amici, le risate, le scampagnate, il divertimento… per carità. Ma a risentire di tali maratone alimentari sono soprattutto stomaco e intestino (per non parlare poi delle sostanze cancerogene sprigionate in seguito alla carbonizzazione sulle griglie e al vertiginoso tenore in grassi, specialmente saturi, delle carni insaccate).

Attenzione anche al pericolo opposto. Digiunare dopo le grandi abbuffate, complici i sensi di colpa, può essere molto pericoloso per la salute: questi tira e molla sottopongono a stress il nostro apparato gastrointestinale e tutto il corpo in generale.

Seguendo questi semplici consigli potrete godere dei piaceri della tavola e della compagnia senza troppe rinunce.

1) NON ARRIVARE AFFAMATO A PRANZO: Il salto del pasto non ti farà vincere le olimpiadi, ma ti spingerà a mangiare senza freno, senza consapevolezza e senza piacere, una volta arrivato a tavola! Piuttosto riduci le quantità dei pasti successivi.Piuttosto, riduci le quantità dei pasti precedenti (se è una cena).

2) MANGIA LENTAMENTE: Quando sei in compagnia, lascia che la “chiacchiera” consenta di far passare quei minuti preziosi (circa 20), utili a farti percepire il senso di sazietà, e quindi a non farti esagerare.


3)PUOI FARE A MENO DI/LIMITARE: Alcol, formaggi,fritture e salse…specie se il pasto è di per sé abbondante.

4) OCCHIO AL PANE! Se nel menù sono previstiprimi piatti,mangiatutto il resto senza pane, patate, grissini, crostini e prodotti da forno vari.

5) PRECEDENZA ALLE VERDURESceglietepiatti i cuiingredienti fondamentali siano le verdure: aumenterete la sazietà senza rinunciare al gusto e risparmierete tante calorie!

6) UOVA SI…MA CON PARSIMONIA: Si alle uova di cioccolato fondente (non più di 30 grda prendere solo una volta al giorno, nei 2 giorni festivi, al posto dello spuntino o della merenda).

7)L’ESERCIZIO FISICO AIUTA! Approfittate dei momentidi svago per svolgereun po’di attività fisica: una bella camminata è sicuramente il modo più semplice per eliminare i sensi di colpa dovuti agli eccessi a tavola!

Auguri di Buona Pasqua!

Dr. Sergio Valerio Biologo Nutrizionista