Attualità

Sedici comuni dei Monti Dauni celebrano insieme la Giornata contro la violenza sulle donne

L’Ambito Territoriale di Troia celebra la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne con un’iniziativa che coinvolge tutti i sedici comuni che lo costituiscono.

Sulla facciata di ogni municipio è stato esposto un grande striscione bianco e rosso per ricordare tutte le donne vittime di violenza, per sensibilizzare l’opinione pubblica su quella che è una vera e propria emergenza.

“Amati, viviti e non permettere a nessuno di spegnerti. Non solo il 25 novembre, ma sempre” sono le parole stampate sul grande striscione ideato dall’Ufficio di Piano d’Ambito, dal CAV Libellula e dall’Associazione Impegno Donna. La pandemia ha impedito manifestazioni ed incontri in presenza, ma il coordinamento che fa capo all’Ambito di Troia ha voluto comunque dare un segno concreto con l’esposizione degli striscioni, un ideale filo rosso che ha unito tutti i centri in un’unica grande comunità attenta e consapevole.

L’Ambito Territoriale di Troia è particolarmente accorto al tema della violenza di genere, e ricca è la programmazione dedicata alla prevenzione e al contrasto della violenza in tutte le sue forme. Questa mattina, infatti, con un incontro tenuto in videoconferenza si è chiuso il corso di formazione La violenza nelle sue diverse sfaccettature.

Organizzato dal CAV LIBELLULA dell’Ambito Territoriale di Troia finanziato dalla Regione Puglia, in collaborazione con l’associazione IMPEGNO DONNA, il corso della durata di 35 ore articolate in sette giornate, è stato seguito da decine di professionisti del settore, avvocati, studenti. In chiusura dell’ultima sessione del corso, è stato trasmesso il docufilm Santa Subito di Alessandro Piva, racconta la storia di Santa Scorese, stolkerizzata e uccisa da un uomo, riconosciuta come prima vittima di femminicidio per stolking.

Il lavoro del Centro Anti Violenza – CAV Libellula arriva nel piano d’Ambito di Troia nel maggio del 2019. Da subito ha attivato un numero telefonico dedicato ed un gruppo di lavoro specializzato per fornire ogni forma di supporto (psicologico, legale, educativo, sociale).

In pochi mesi, dall’ambito sciale di riferimento formato da sedici comuni medio-piccoli, sono arrivate numerose richieste di aiuto e di supporto. Attualmente, sono venti le donne che il CAV è riuscito ad aiutare attraverso l’allontanamento dalla dimora, con sostegno abitativo o con borse lavoro.

“Abbiamo ancora molta strada da percorrere, tanto da costruire, ma è un lavoro necessario ed urgente al quale dobbiamo dedicare ogni azione quotidiana” – dichiara il sindaco di Troia, Leonardo Cavalieri “L’eliminazione della violenza sulle donne è parte integrante del nostro stile di vita, del nostro modo di pensare ed agire. E’ una questione culturale. 

Noi ci siamo. Lo striscione esposto sulla facciata della Casa Comunale sia da monito per tutti. Ognuno ricordi, tornando a casa, che l’amore non è violenza e sopraffazione, ma è solo amore. Che ogni giorno sia il 25 novembre. Noi ci saremo”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock