Crediti: La Gazzetta del Mezzogiorno

Cerignola, un cane randagio terrorizza i postini: niente posta in quella via

Disagi per i residenti: il cane non ha mai fatto male a nessuno

Foggia Reporter

A Cerignola, un cane randagio di piccola taglia, un pumetto ribattezzato da tutti “Pacciarill”, ovvero “Pazzerello” ha seminato il panico tra i postini che, letteralmente terrorizzati, hanno deciso di non consegnare più la posta ai residenti della via in cui è solito sostare il cane.

La via in questione è quella su cui si affaccia il cortile di via Savona 21, nel quartiere Pozzo Carrozza, in questo cortile il pumetto che vaga libero e indisturbato avrebbe seminato il panico tra gli operatori negli ultimi mesi, così dal 29 maggio le ventiquattro famiglie che abitano il complesso popolare e che da dieci anni si prendono cura del cane non ricevano più la corrispondenza.

Il pumetto, a quanto dicono le famiglie, non ha mai creato problemi a nessuno, non la pensano così, però, gli operatori che hanno deciso di non mettere più piede in quel cortile terrorizzati dal carattere fumantino del cane che più volte li avrebbe rincorsi. La drastica decisione dei postini, però, sta causando numerosi disagi ai cittadini, soprattutto agli anziani e ai diversamente abili, costretti a ritirare la posta all’ufficio di recapito in piazza Duomo.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno