Eventi

Carta di Calenella, il manifesto firmato dagli intellettuali del Gargano compie un anno

Prima candelina per La carta di Calenella. Lo scorso 18 giugno 2022 il Manifesto firmato da ben centoquaranta tra studiosi ed intellettuali del Gargano ha celebrato il suo primo anno. Esattamente come un anno fa, l’assemblea si è svolta nel villaggio turistico di Calenella in territorio di Vico del Gargano dove gli autori di questa iniziativa culturale si sono incontrati per tirare le somme di un anno di attività culturale.

La Carta di Calenella è una rete che in un anno ha avuto una grande ricaduta culturale in
quanto ha avuto la capacità di impegnare studiosi per le culture e le scienze in sei adunanze tematiche, rigorosamente una al mese, che hanno coinvolto sei paesi del Promontorio: Vico del Gargano, San Nicandro, Manfredonia, San Marco in Lamis, Vieste e Peschici. Nelle sei adunanze sono stati coinvolti 75 componenti dei 130 aderenti al gruppo, appartenenti a diverse professioni: geologi, storici, archeologi, sismologi, economisti, linguisti, dialettologi, geografi, architetti, ingegneri, letterati e tanti altri.

“La prima “adunanza culturale” si è svolta il 21 dicembre 2021 a Vico del Gargano,
presso la chiesa del Purgatorio – racconta il prof. Nello Biscotti alla guida del gruppo –  un luogo simbolico, perché nel 1759 fu la sede dell’Accademia degli Eccitati viciensi, unico sodalizio illuminista di Capitanata di cui oggi si abbiano fonti documentarie (pubblicate dallo storico Filippo Fiorentino).

Il loro simbolo era Pallade Atena che scuoteva dal sonno un uomo, presentandogli un libro. Gli eccitati volevano cambiare la mentalità degli uomini del loro tempo, “eccitare” gli animi dei giovani all’amore per le scienze, “per incoraggirli, ed aiutarli al proseguimento de’ Studi”. Ecco perché le adunanze hanno visto come protagonisti proprio loro, i giovani laureati e ricercatori che rappresentano, ognuno nel proprio campo, delle eccellenze del Gargano. La ripartenza è ricominciata da loro, con i loro interventi che si sono snodati, nel corso delle varie adunanze, insieme a quelli deglistudiosi ed accademici, aderenti alla Carta, che hanno risposto ai nostri inviti tematici”.

Tra i diversi obiettivi da perseguire sanciti dalla Carta l’attività di denuncia e la risoluzione del problema delle biblioteche: “Tutti convengono che la Carta si configuri non solo come un sodalizio
culturale, ma sia parte attiva nella denuncia e nella soluzione dei problemi che riguardano  la comunità garganica. Tra le priorità la situazione di molte biblioteche comunali, chiuse o malfunzionanti, che devono tornare ad essere centro di iniziativa culturale sul territorio

Tags

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock