Sovraffollamento al carcere di Foggia: 600 detenuti per 320 posti letto

Il carcere di Foggia è il peggiore in Puglia per sovraffollamento

Foggia Reporter

Foggia – Sovraffollamento da record al carcere di Foggia: 600 detenuti per soli 320 posti letto. Bisogna intervenire subito, è una vera e propria emergenza.

“Ci risiamo, come ogni anno di  grazia che si racconti, i nostri politici,  tra il 14 e il 16 agosto  ci faranno assistere alle loro  solite conosciute ‘passerelle’ nelle prigioni italiane dove purtroppo a farla da padrone, insiste il sovraffollamento detentivo ai limiti storici oltre 61.000 detenuti di cui il 44% cittadini stranieri stipati nelle  oltre 196 Carceri d’Italia  gestite da un Ministro della Giustizia distratto dalle Carceri e dai uoi tutori dell’Ordine della Polizia Penitenziari”.

A dichiararlo è Domenico Mastrulli del Cosp. Nella nota di legge, inoltre: “Dall’inizio dell’anno sono stati oltre 800 i suicidi sventati nelle prigioni, mentre 7 sono le evasioni consumate e 15 quelle tentate. Ancora si contano circa 2.800 poliziotti aggrediti molti di questi con anni permanenti o riformati dalle Commissioni Mediche Ospedaliere Militari”.

La situazione delle carceri in Puglia è grave e richiede un intervento urgente. “I compiti e la vigilanza per  Poliziotti Penitenziari sono  quadruplicate tanto che un solo poliziotto arriva a gestirsi anche oltre 200 detenuti e siamo disarmati nelle prigioni a differenza dei rivoltosi o degli aggressori  armati di  strumenti che si ricavano da quello che nel carcere da regolamento è autorizzato come le lamette, lattine e manici di scopa utilizzati come armi improprie contro i poliziotti”.

Le regioni italiane più sovraffollate sono Puglia, Sicilia, Lombardia, Piemonte, Campania e Valle D’Aosta. Nel dettaglio, in Puglia, a Foggia, il carcere si presente con oltre 600 detenuti contro una capienza di 320 posti letto, a seguire Bari, Taranto e Lecce.

Il carcere di Foggia è il peggiore in Puglia per sovraffollamento, ecco la richiesta del Cosp: “Abbiamo necessità di un Ministro della Giustizia che si impegni seriamente e concretamente con il carcere e i suoi problemi. Ogni giorno, dalle 7 alle 14 unità, degli agenti vengono malmenati e dileggiati”.

“.