Cronaca

Foggia, cellulari e droga in carcere: la situazione è fuori controllo

Il carcere di Foggia e quello di Taranto sono accomunati da una spiacevole situazione. Due cellulari e alcune dosi di stupefacenti sono stati trovati nei giorni scorsi nella Casa circondariale di Foggia.

Questa la denuncia del segretario del Sindacato polizia penitenziaria-Spp, Aldo Di Giacomo, per il quale “i detenuti continuano a gestire i loro traffici illeciti”.

Per Di Giacomo, la struttura “è fuori controllo, complice una grave carenza di organico di polizia e un numero di detenuti oltre il limite massimo tollerabile“.

Inoltre, riferisce ancora Di Giacomo, mentre si provvedeva al sequestro dei cellulari e della sostanza stupefacente, un detenuto di origini extracomunitarie ha tentato il suicidio ed è stato salvato grazie all’intervento di alcuni poliziotti.

A Taranto, invece, un drone venne usato nel tentativo di consegnare droga e telefonini e per questo sono indagati un 32enne di Bari, ora detenuto a Terni, e la sua convivente. La Mobile di Taranto, con la Penitenziaria, ha notificato ai due la conclusione indagini, partite un anno fa.
 

Il drone trasportava 280 grammi di hashish, 2,5 di cocaina e due mini cellulari, destinati a lui, allora detenuto a Taranto.

Per renderlo meno visibile, la donna aveva disattivato i sensori ottici lampeggianti non accorgendosi di un filo per la biancheria che ne provocò, inevitabilmente, la caduta nel cortile del carcere.

Fonte: Ansa

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock