Cultura e territorio

Tre perle di Capitanata tra le 15 destinazioni pugliesi bellissime proposte da Vanity Fair

Ci sono alcuni luoghi in Puglia fuori dai radar dei turisti, vere e proprie chicche che non tutti conoscono ma che sono ricche di storia, arte e panorami mozzafiato, borghi da cartolina che meritano di essere conosciuti e visitati.

In un breve e interessante articolo, Vanity Fair parte alla scoperta di 15 destinazioni pugliesi bellissime e soprattutto “off the radar” per organizzare le prossime vacanze.

Grazie ai consigli dell’amata e seguitissima travel blogger pugliese, barese doc, Manuela Vitulli, il noto periodico di costume, cultura, moda e politica ha voluto accompagnare i lettori alla scoperta dei luoghi pugliesi più nascosti, quelli meno conosciuti dai turisti.

Tra le 15 mite proposte non possono mancare tre meravigliose perle di Capitanata: Vico del Gargano, Manfredonia e Bovino.

Andiamo con ordine. Il Gargano non poteva mancare nella guida stilata da Vanity Fair, troppe volte messo da parte, rappresenta sicuramente quella parte di Puglia più selvaggia, nascosta e autentica.

“Lo chiamano il borgo dell’amore e di certo a Vico del Gargano le atmosfere romantiche non mancano (il periodo ideale per visitarlo è proprio a San Valentino per baciarsi nel Vicolo del Bacio).

terrarancia-vico

Questo gioiellino in pietra incastonato nel Gargano è da visitare sia per il suo centro storico che per la gustosa specialità gastronomica locale, la paposcia, una sorta di focaccia cotta nel forno a legna che per la forma ricorda una pantofola (qui producono la migliore d’Italia).

foresta umbra
Crediti Foto: Gargano Ok

Neanche 14 km di distanza separano Vico del Gargano dalla Foresta Umbra, area naturale protetta all’interno del Parco Nazionale del Gargano (www.parcogargano.it/), le cui faggete sono dal 2017 patrimonio mondiale dell’umanità”, si legge nell’articolo.

E si continua passando alla meravigliosa cittadina di Manfredonia, a pochissimi chilometri dal capoluogo dauno. “Da vedere sia per il lungomare fiancheggiato da palme che per la suggestiva basilica di Siponto, costruita su un’antica basilica paleocristiana a sua volta edificata sui resti di un tempio pagano”, si legge.

manfredonia-museo

E ancora: “Lo straordinario patrimonio archeologico di Manfredonia è custodito nell’edificio simbolo della città, il Castello svevo-angioino a picco sul mare di cui si gode una vista spettacolare, sede del Museo Archeologico Nazionale.

lago salso
Crediti Foto: Matteo Nuzziello

Un luogo perfetto per approfondire la storia di questa antica destinazione. A sud di Manfredonia, immergetevi nell’oasi naturale di Lago Salso (www.oasilagosalso.com/) dove vivono oltre 200 specie di uccelli e dove da marzo ad agosto nidificano le cicogne bianche”.

Terzo borgo di Capitanata menzionato nella guida di Vanity Fair alla (ri)scoperta dei luoghi meno conosciuti della Puglia è il caratteristico borgo medievale di Bovino.

Siamo sui Monti Dauni, in uno dei più romantici luoghi della provincia di Foggia. “Difficile non subire il fascino di questo piccolo borgo del sub-Appenino Dauno al confine tra Puglia e Campania annoverato -giustamente- tra i più belli d’Italia (https://borghipiubelliditalia.it/) per via dei suoi palazzi nobiliari, le chiese e gli edifici dall’architettura gotica.

bovino-castello
Crediti Foto: Luca d’Altilia

Il passato di Bovino si ammira nei suoi vicoletti lastricati in pietra di fiume, nelle corti interne dei palazzi e negli 800 portali in pietra realizzati da maestri scalpellini locali.

Serata Magica A Bovino

Diversi gli edifici degni di nota, tra cui il duomo in stile bizantino, le Cantine Cerrato risalenti all’epoca romana e il Santuario di Valleverde fondato a seguito di un’apparizione mariana nel XIII secolo”, leggiamo nell’articolo firmato da Francesca Masotti per Vanity Fair.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock