Mostre e conversazioni sul presepe alla Biblioteca di Foggia

Si entra nel clima natalizio con il prossimo appuntamento delle ...

Foggia Reporter

Si entra nel clima natalizio con il prossimo appuntamento delle Conversazioni di Storia Locale, in programma mercoledì 9 dicembre, alle 17.30, nella Sezione Fondi Speciali della Biblioteca Provinciale di Foggia “La Magna Capitana”.

L’incanto del Presepio: esperienze di un presepista dauno” è il titolo del terzo incontro del nuovo ciclo di Conversazioni di Storia Locale, organizzato dalla Biblioteca per approfondire temi, personaggi, eventi storici del territorio, in un clima colloquiale e informale. A raccontare la sua esperienza di noto presepista sarà Ciro Inicorbaf, che allestirà anche un’esposizione presepiale nell’Area Mostre, al primo piano della Biblioteca, visitabile fino al 5 gennaio 2016.

L’allestimento comprenderà opere presepistiche storiche, artistiche e religiose, anche con figure presepiali che vanno dall’antica bottega foggiana ai santons, tipiche statuine provenzali. Di grande impatto scenografico ed emotivo la riproposizione delle musiche d’epoca e dei suoni d’ambiente, dai rintocchi delle campane, allo scrosciare dei ruscelli, fino ai versi degli animali.

Chi è Ciro Inicorbaf, che esporrà alla Biblioteca Provinciale di Foggia

Nato a Foggia nel 1949 da genitori foggiani, fin da ragazzo Ciro Inicorbaf è attratto dal mondo dell’arte. Infatti, nei primi anni Sessanta fonda diversi gruppi musicali e tiene concerti a livello locale e nazionale accompagnando con strumenti a corda cantanti di fama. Dagli anni Settanta fino agli anni Ottanta lavora presso l’Ispettorato Sud dell’Ente Teatrale Italiano con sede a Foggia. Le esperienze teatrali gli danno la possibilità di confrontarsi con i più grandi artisti nazionali e internazionali del teatro di prosa. Insieme con un team di teatranti foggiani collabora alla stesura di diversi testi teatrali avendo come riferimento sempre Foggia e la Capitanata e portando la sua foggianità in quasi tutti i teatri dell’Italia meridionale e settentrionale.

Alla fine degli anni Ottanta, per motivi familiari, lascia l’Ente Teatrale Italiano. Intanto, passato un po’ di tempo, il desiderio di fare teatro ritorna prepotentemente: è così che tira fuori dalle sue esperienze infantili Il Presepio. Conosce un grande presepista, l’architetto Vito Erriquez, e acquisisce le tecniche del grande maestro trasferendole sul suo territorio di origine. Nel giugno del 2002 fonda a Foggia, presso i locali dell’antica chiesa di San Tommaso, il primo Gruppo Presepistico. Si dedica alla riscoperta degli antichi presepi di Capitanata.

La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19:15 e il sabato dalle 9 alle 13:15, esclusi i giorni festivi.