Attualità

Le Bandiere Blu sventolano in provincia di Foggia: confermate Peschici e Zapponeta, new entry Isole Tremiti

Anche quest’anno in provincia di Foggia sventolano orgogliose le Bandiere Blu, i riconoscimenti ai comuni marinari e lacustri con le acque più pulite e il maggior rispetto dell’ambiente.

Quest’anno le Bandiere Blu sono aumentate. Sono, infatti, 195 i comuni italiani che le hanno ottenute nel 2020, 12 in più rispetto ai 183 dell’anno scorso.

Le new entry sono 12, e non c’è nessuna uscita. Hanno ottenuto il riconoscimento anche 75 approdi turistici italiani.

Le Bandiere Blu sono attribuite ogni anno dalla ong internazionale FEE (Foundation for Environmental Education, Fondazione per l’educazione ambientale), basandosi sui prelievi delle Arpa, le agenzie ambientali delle Regioni.

Per quanto riguarda le novità di quest’anno, tra le new entry in Puglia troviamo le spettacolari Isole Tremiti, veri e propri paradisi naturali della provincia di Foggia ricchi di storia e fascino.

Per la Puglia si aggiudica il prestigioso riconoscimento anche la bellissima località di Melendugno, comune della provincia di Lecce situato nel Salento centro-orientale.

La Puglia con le due nuove località (Isole Tremiti e Melendugno) raggiunge ben 15 Bandiere Blu. Si riconfermano quest’anno Peschici e Zapponeta.

Le Bandiere Blu sventoleranno quest’anno, nuovamente, sulle bellissime spiagge di Peschici e sul Lido di Zapponeta.

Siamo felicissimi di aver ottenuto per la prima volta questo importante riconoscimento in un anno che non dimenticheremo – spiega il sindaco delle isole Antonio Fentini– anche se alle Isole Tremiti per fortuna il Coronavirus non è mai arrivato.

Ad ottenere il marchio di qualità è stata la spiaggia ‘Cala delle Arene’ di San Domino’.  Un risultato importante che premia il duro lavoro fatto dall’amministrazione comunale che oggi brinda all’estate 2020.

Non basta il mare per aggiudicarsi il vessillo blu, ma serve un sistema di servizi riassunto in 32 criteri che la giuria nazionale valuta in modo sempre più dettagliato.

Tra questi la raccolta differenziata, la gestione dei rifiuti pericolosi, le spiagge dotate di tutti i servizi e di personale addetto al salvamento, accessibilità per disabili, una buona rete turistica e alberghiera. Senza dimenticare anche una particolare attenzione all’educazione ambientale.

Criteri per i quali sono state confermate anche quest’anno le spiagge di Peschici: Sfinale, Gusmay, baia di Calalunga, Baia di Manaccora, baia San Nicola, Procinisco, Baia di Peschici.


Per la tredicesima volta la bandiera sventola sul nostro mare – aggiunge Franco Tavaglione, sindaco di Peschici– ma oggi questo importante riconoscimento assume una valenza molto più rilevante perché ci permette di promuovere in un periodo di grande crisi un sistema di qualità, pubblico e privato, che funziona alla perfezione. Se a questo si aggiunge che da oltre un mese Peschici è zona bianca, non resta che venire a trascorrere l’estate da noi, perché il Gargano è sicuro”.

Ne è convinto anche il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza.

L’Ente si complimenta con i sindaci per questo doppio risultato che coinvolge la nostra Area Marina Protetta Isole Tremiti e il Comune di Peschici, dichiara il presidente Pasquale Pazienza. Queste bandiere sono un’iniezione di ottimismo per il turismo che deve ripartire e il nostro Parco ha tutte le carte in regola per garantire ai visitatori un’offerta a 360 gradi.

Non solo spiagge ma anche natura incontaminata, enogastronomia di eccellenza, borghi piccoli ma di grande rilievo culturale e scenari ideali per praticare sport all’aria aperta. T

utto questo favorisce anche un turismo lento e sostenibile e fa del Parco Nazionale del Gargano una delle destinazioni più appetibili per l’estate ormai imminente anche perché – con i suoi enormi spazi- è in grado di garantire quel distanziamento sociale imposto dall’emergenza sanitaria”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock