Viaggi e turismo

Baia di Portogreco, un piccolo e tranquillo porto naturale nascosto sul Gargano

Scoprire le piccole e caratteristiche spiagge del Gargano è un’impresa che solo gli amanti del mare e della natura selvaggia possono compiere.

Ogni giorno vi porteremo alla scoperta di una delle meravigliose, selvagge e suggestive spiagge, baie e calette del Gargano, oggi vi parliamo di Baia di Portogreco.

Questa piccola spiaggetta immersa nella natura selvaggia del Gargano, non è molto conosciuta dai turisti. Il motivo potrebbe essere sicuramente la sua posizione abbastanza difficile da raggiungere e quasi del tutto sconosciuta.

Si tratta, infatti, di un baia nascosta alla quale si accede percorrendo un sentiero di 400 metri che congiunge la SP54 Vieste-Mattinata con la meravigliosa spiaggia avvolta dal verde della macchia mediterranea.

La sua bellezza è proprio quella di non essere una spiaggia affollatta e presa d’assalto dai turisti, è un piccolo porto naturale che conserva la sua natura selvaggia (non ci sono servizi) e regala momenti di puro relax.

Questo piccolo e romantico porto realizzato dalla natura è chiuso da un braccio di roccia e in passato offriva un sicuro riparo per le imbarcazioni dei marinai.

Persi tra lo sciabordio delle onde del mare, il canto degli uccelli e il profumo della natura, trascorrendo una giornata su questa piccola e caratteristica spiaggia del Gargano vi sembrerà di essere entrati in un’altra dimensione e di aver lasciato alle spalle la frenesia della quotidianità.

La spiaggia ciottolosa, larga 84 metri e dal fondale alto, è dominiata dalla tranquillità e dal silenzio, ingredienti che renderanno il vostro soggiorno un vero e proprio sogno al sapore di salsedine e libertà.

Per gli amanti delle “architetture naturali”, via mare è possibile raggiungere l’Arco naturale di Porto Greco, tipico architello della costa garganica, scavato dal mare e dal vento nella roccia carsica.

Torre dellAglio
Crediti Foto: Crediti Foto visititaly

Inoltre, non molto lontana, si trova l’antica e caratteristica Torre dell’Aglio (conosciuta anche con il nome di Torre Porto Greco), una delle tante torri di vedetta che puntellano la costa.

Fonte: turismovieste.it

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock