Cronaca

Apricena, sparatoria di Pasqua: cinque arresti

L'agguato a Pasqua dello scorso anno: in manette cinque sanseveresi

I carabinieri hanno tratto in arresto cinque persone per la sparatoria avvenuta ad Apricena nella notte tra il 9 e 10 aprile scorso, a Pasqua, quando furono feriti a fucilate Gianluca Galullo, 36enne, e il fratello minore Francesco Vincenzo di 28 anni. Secondo gli inquirenti a far fuoco con una pistola con l’intenzione di uccidere Gianluca Galullo sarebbe stato Danny Pio Cartanese, detto Leo, ventenne di San Severo; l’avrebbe fatto nel corso di una spedizione punitiva conseguenza di un litigio avvenuto un’ora prima in paese, cui avrebbero partecipato altri quattro sanseveresi: Costantino Leo di 20 anni; Cristian Salcone di 22 anni; Michael Giuseppe Cinotti di 30 anni; e Vincenzo Giordano diciannovenne. Il gip Margherita Grippo ha firmato 5 ordinanze su richiesta del pm: carcere per Cartanese accusato di tentato omicidio aggravato dai motivi abietti e futili e di concorso nel porto e detenzione illegale di due fucili e una pistola; domiciliari per i 4 concittadini accusati di concorso nel possesso delle armi. L’accusa poggia su testimonianze, intercettazioni, riprese video.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio