Cronaca

Fumi tossici e incendi nelle campagne di Apricena, sindaco su tutte le furie: scatta l’ordinanza

Apricena – Seri provvedimenti per arginare il fenomeno degli incendi nel territorio di Apricena.

“Sono molto arrabbiato per questi fumi che respiriamo ormai da un po’ di tempo. Si tratta di una pessima abitudine diffusa in tutta la provincia di Foggia.

Purtroppo c’è ancra qualche agricoltore che non ha capito che il rispetto dell’ambiente viene prima di ogni cosa. Ieri sera c’è stato l’ennesimo incendio”.

Queste le parole dell’amareggiato sindaco di Apricena Antonio Potenza che sui social ha denunciato i continui incendi che da tempo interessano il territorio di Apricena e non solo.

“Le forze dell’ordine stanno facendo le indagini, stiamo verificando se ci sono anche materiali di plastica o polistirolo – continua Potenza -. Si tratterebbe, da quello che mi è stato riferito, di piantine di pomodori ormai secchi.

Voglio specificare, però, che la legge prevede che le stoppie possono essere incendiate ma va comunicato al Comune. Per tutti gli altri casi, come piantine di pomodoro e pezzi di polistirolo, la legge parla chiaro, va tutto conferito e smaltito in particolari impianti.

Questa è una mala abitudine che va superata. Ho predisposto un’ordinanza, molto aggressiva, che obbliga il proprietario di un suolo ad impegnarsi entro 48-72 ore a smaltire il materiale come per legge.

Passato questo tempo noi multeremo. Non possiamo più respirare questi fumi tossici”, ha concluso il sindaco di Apricena.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock