Politica

Angiola appoggia richiesta pronto soccorso veterinario

La comunità cinofila ‘Amici del Golden Retriever’ di Foggia ha organizzato una passeggiata natalizia nel capoluogo dauno e chiede a gran voce l’istituzione di un pronto soccorso veterinario a Foggia.

Sul punto sono intervenuti Nunzio Angiola, consigliere comunale, e Alessandro Stelluto del progetto Foggiapiù.

Gli abitanti di Foggia attribuiscono particolare importanza agli amici a quattro zampe. Un elevato numero di abitanti accoglie animali nelle proprie abitazioni, spazi esterni o giardini. Il benessere di questi animali coincide frequentemente con il benessere di chi li ospita, soprattutto quando si tratta di individui soli, malati o anziani. A breve, il Comune di Foggia vedrà la realizzazione di un nuovo canile. Il 24 luglio 2023 è stata assegnata l’appaltatrice che ha già avviato i lavori.
Qualcosa quindi si muove, ma dobbiamo fare di più. La nuova amministrazione deve adottare le seguenti azioni e vigileremo affinché si attivi in questa direzione:
Implementare un servizio di pronto soccorso veterinario, come auspicato dagli ‘Amici del Golden Retriever’ di Foggia, per assicurare un’assistenza rapida ed efficiente agli animali e ai loro proprietari nel territorio comunale;
Realizzare nuovi rifugi moderni e accoglienti in collaborazione con le associazioni animaliste locali, al fine di promuovere l’adozione responsabile degli animali domestici e ridurre il fenomeno del randagismo;
Introdurre misure più severe ed efficaci contro il maltrattamento e l’abbandono degli animali domestici, garantendo che coloro che violano tali norme siano chiamati a rispondere;
Organizzare eventi di sensibilizzazione per promuovere l’adozione di animali e aumentare la consapevolezza sulle associazioni attive nel territorio, incoraggiando la comunità a optare per l’adozione responsabile e ridurre la richiesta presso i negozi e gli allevatori;
Creare nuove aree verdi appositamente attrezzate per gli animali domestici, consentendo loro di socializzare e partecipare a attività all’aperto in un ambiente sicuro;
Avviare programmi educativi nelle scuole per sensibilizzare sul rispetto degli animali e formare le nuove generazioni sulle esigenze degli animali e sulla coesistenza armoniosa con l’uomo;
Assicurare una gestione sostenibile delle festività regolamentando l’uso di fuochi d’artificio e petardi durante le celebrazioni, al fine di proteggere il benessere degli animali domestici e selvatici che potrebbero essere disturbati dai rumori;
Monitorare costantemente gli allevamenti locali per garantire cure adeguate, spazi dignitosi e condizioni igieniche ottimali per gli animali.

Auspichiamo, infine, che la nuova amministrazione comunale si impegni a garantire una progressione senza intoppi nei lavori per la costruzione del nuovo canile. Il problema del randagismo a Foggia è stato trascurato per troppo tempo, ed è essenziale che tutti si impegnino per promuovere una cultura di rispetto reciproco. I proprietari di cani devono assicurarsi di pulire gli escrementi lasciati dai loro amici a quattro zampe sia sui marciapiedi sia nelle aree verdi pubbliche. Allo stesso tempo, il Comune deve impegnarsi per creare ulteriori aree destinate ai cani, fornite anche di “dog station”, contenenti sacchetti per la raccolta delle deiezioni e cestini appositi. È essenziale creare molteplici punti con scodelle per l’acqua e il cibo, oltre a fornire personale aggiuntivo per contrastare il randagismo incontrollato.

Una comunità desiderosa di progredire deve estendere il rispetto non solo all’ambiente in cui vive, ma anche agli animali che ne fanno parte. Come affermava Albert Schweitzer, “L’etica, nel nostro mondo occidentale, è finora principalmente focalizzata sulle relazioni tra gli esseri umani. Tuttavia, questa è un’etica limitata. Abbiamo bisogno di un’etica senza limiti che includa anche gli animali”.
Impegniamoci a trasformare il nostro Comune in un luogo in cui gli animali siano trattati con rispetto, protetti e curati, contribuendo così a creare una comunità sensibile ai bisogni di tutte le forme di vita. Questo rappresenta un segno di civiltà per una città come Foggia che deve affrontare il futuro con fiducia.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio