Crediti: vieste.it

Vieste, ecco da dove deriva il nome della cittadina garganica

Conoscete l'origine del suo nome?

Foggia Reporter

Molte volte vi abbiamo parlato della meravigliosa cittadina garganica di Vieste, considerata la regina della Puglia per il turismo balneare e ricca di bellezze naturali come le numerose grotte marine che puntellano il suo litorale.

Questa volta, però, vogliamo soffermarci sulle sue antiche origini e sul suo nome. Sapete da dove deriva il nome Vieste? Quando si parla delle origini di una città storia e leggenda si messcolano tra loro e arrivare ad affermazioni autorevoli è sempre molto difficile.

Per quanto riguarda l’origine di Vieste, facciamo riferimento agli studi del prof. Pugliesi che nel 1946 scoprì a Molinella, nella grotta Drisiglia, un’interessante stazione con una certa abbondanza di manufatti litici ricavati dalle selci: coltelli, punte di frecce e diversi utensili utili per lavorare le pelli.

Possiamo affermare che che l’uomo preistorico è già presente nel territorio di Vieste nel periodo paleolitico ma i primi complessi urbani si costituirono nella seconda metà del II millennio, quando gli Japiges si stabilirono in Puglia. E’ in questo periodo che la cittadina di Vieste inizia a fiorire.

Tuttavia dovranno trascorrere molti secoli prima che compaia il nome di Vieste, inizia a circolare questo nome solo nei primi secoli dell’era cristiana. Sull’origine di questo nome vi sono due “scuole di pensiero”. Alcuni studiosi sostengono che “Vieste” sia una corruzione di Hesta, abbreviazione di Apeneste, di origine etrusca, un termine che significherebbe “presso il fuoco”.

Altri, invece, ritengono che questo nome sia dovuto dalla presenza in questo luogo del tempio della dea Vesta. Altri ancora credono che sia stato Noè a dare alla cittadina questo nome per ricordare la moglie Vesta, seppellita sullo scoglio di Santa Eufemia.

Negli ultimi anni, inoltre, si è arrivati a identificare Vieste come l’antica Uria. Gli storici, che prima collocavano questa città in altri paesi del Gargano, grazie al ritrovamento di diversi reperti storici (monete e numerose iscrizioni ritrovate in una grotta sull’isolotto di Santa Eufemia che documenta il culto per la Venere Sosandra) credono che Vieste sia l’antica Uria.

Sulle origini di Vieste, quindi, vi è un grande punto interrogativo, storia, leggenda e racconti popolari si intrecciano tra loro dando alla meravigliosa cittadina garganica un’aurea di mistero. Una cosa è certa: nel corso dei secoli Vieste è sempre stata molto importante per il suo punto strategico che rendeva facile il controllo lungo tutto l’Adriatico e per le sue tante bellezze naturali.

Fonte: vieste.net