Attualità

Vaccino anti-Covid nel Foggiano, più della metà della popolazione vaccinabile ha ricevuto almeno una dose

Sono 3.492.485 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.00 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 93.4% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 3.738.015.

Sono 529.131 le dosi somministrate complessivamente in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale.

Ad oggi ha ricevuto almeno una dose il 57,2% della popolazione vaccinabile (con 347.199 prime dosi); ha invece concluso il ciclo vaccinale il 30% (con 181.932 seconde dosi).

Continuano le somministrazioni nei punti vaccinali, negli hub e ad opera dei medici di medicina generale.

Per fronteggiare i disagi collegati alle elevate temperature, la ASL Foggia ha predisposto misure volte a garantire l’ideale comfort climatico all’interno dei punti vaccinali non climatizzati.

Dove è stato possibile, in sinergia con gli enti proprietari delle strutture che ospitano le postazioni vaccinali a cui va il ringraziamento della Direzione, si stanno installando adeguati impianti di climatizzazione. È il caso dei punti vaccinali di Vieste, Accadia, Cagnano Varano, Lucera, Manfredonia, Orta Nova, San Giovanni Rotondo, San Nicandro Garganico, Vico del Gargano.

È stata invece disposta la chiusura di quei punti vaccinali nei quali non è stato possibile effettuare interventi simili. Nel dettaglio, chiuderanno le postazioni di:

Foggia, Istituto Masi-Giannone ( dal 5 luglio le attività si sposteranno al PVP della Fiera di Foggia);

Monte Sant’Angelo, Palazzetto dello Sport (dal 5 luglio le attività di sposteranno al Punto vaccinale all’interno del Presidio Territoriale di Assistenza);

San Severo, Scuola elementare De Palma (dal 5 luglio le attività si sposteranno al PVT di via Crogan);

Troia, Palazzetto dello Sport (dal 5 luglio le prime dosi saranno prenotabili presso gli altri punti vaccinali del territorio,  le seconde dosi saranno somministrate presso la sede del Distretto di Troia).

Nel dettaglio, a questa mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 43.082 persone estremamente vulnerabili su 51.081 che hanno ricevuto la prima dose; 11.410 caregivers su 16.390 che hanno ricevuto la prima dose; 35.200 ultraottantenni (pari all’85,7%) su 38.357 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 93,4%); 31.360 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari al 54,9%) su 51.879 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 90,9%); 36.297 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 49,8%) su 63.292 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’86,9%); 39.840 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 43,7%) su 67.636 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 74,1%); 18.891 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 21,9%) su 50.225 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 58,2%); 11.607 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 16,3%) su 34.969 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 49,2%); 8.660 persone di età compresa tra 29 e 17 anni su 37.533 che hanno ricevuto la prima dose.

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 138.025 dosi di cui 17.387 a domicilio.

Presso l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo sono state vaccinate dal 21 al 25 giugno 203 persone tra pazienti in cura e caregivers.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock