L’Us Basket Lucera è campione regionale Under 14 Oro

Grande successo per i ragazzi dell'Us Basket Lucera

Foggia Reporter

Cenerentola è diventata principessa. Dopo aver infranto ogni pronostico e aver smentito ogni previsione, l’Us Basket Lucera è campione regionale Under 14 Oro, al termine di una splendida finale che ha visto prevalere i ragazzi di Giampiero Bernardi sui pari età del Grottaglie. Il risultato di 70-69 già da solo racconta le emozioni di un incontro disputato martedì sera al Cus Bari, dove si è ritrovato il meglio della pallacanestro pugliese della categoria.

Protagonista nel finale è stato proprio Benedetto Bernardi che ha realizzato tre tiri liberi a 7 centesimi dalla sirena. La squadra lucerina ha mostrato comunque capacità tecniche, saggezza tattica e soprattutto ha avuto il merito di non fallire emotivamente un appuntamento che resterà per sempre nella memoria degli otto campioni, ma anche nel palmares della società che aggiunge questo trionfo nella sua già ricca bacheca, composta da trofei ma soprattutto da tanta attenzione sportiva e sociale ai tanti ragazzi con una palla a spicchi tra le mani.

Il roster è composto da Benedetto Bernardi, Francesco Rusco, Michele Di Mario, Sergio Coluccino, Mattia Ciccarelli, Samuele Ferraraccio, Maria Arnese e Michela Piacquadio.

Si tratta di un gruppo di ragazzi che sta facendo un cammino in comune, visto che praticamente tutti giocano insieme già da alcuni anni.

Il percorso di quest’anno racconta di una crescita costante e sotto tutti i punti di vista, passata attraverso il secondo posto nella prima fase provinciale, bissato da un altro secondo in quella interprovinciale. Poi negli scontri diretti, l’eliminazione di Noicattaro nei quarti e Angiulli Bari in semifinale.

“E’ stata una vera partita di basket – ha commentato il tecnico Giampiero Bernardi – sempre intensa ed equilibrata. I ragazzi sono stati bravissimi, hanno tenuto mentalmente in ogni momento, rimanendo lucidi e ascoltando i miei consigli. Questo successo ripaga dei tanti sacrifici fatti insieme ai genitori e alla società, e aumenta di valore se si considera che avevamo di fronte un paio di elementi sicuramente superiori in maniera individuale, ma il nostro gioco di squadra ha avuto la meglio”.

“La soddisfazione è enorme e duplice – hanno aggiunto Martina e Francesca Colucci, le due dirigenti che quest’anno hanno seguito assiduamente le attività dell’US Basket – perché la crescita e lo spessore dei ragazzi si sono visti nei finali delle ultime tre partite, vinte tutte in extremis. E non è affatto casuale, segno invece di grande maturità. E poi come società raccogliamo i frutti di un lavoro lungo e accurato, svolto in quindici anni grazie a tecnici, famiglie e atleti che si sono susseguiti. Questa è la degna conclusione di un bellissimo ciclo, con un traguardo insperato che da possibile miracolo si è trasformato in realtà”.