Attualità

La Puglia unita per l'Albania: una raccolta di sangue per i feriti del terremoto

La Puglia si mobilita per aiutare le persone colpite dal terribile terremoto in Albania. Ecco le dichiarazioni del presidente della Puglia Michele Emiliano.

“Già da questa notte ho preso contatto sia con il sindaco di Tirana che con il premier dell’Albania Edi Rama: i danni lì sono rilevanti, ci sono delle vittime, ci sono ancora delle persone sotto le macerie”, ha scritto il presidente della Puglia Michele Emiliano.

E ha aggiunto: “Stamattina ho sentito Angelo Borrelli, il coordinatore della Protezione Civile nazionale, che sta inviando una cinquantina di vigili del fuoco specializzati nello scavo sotto le macerie e abbiamo messo in preallarme il nostro sistema di Protezione Civile regionale collegato alla sanità per la predisposizione di circa 250 posti letto in ospedali e strutture con specifico riferimento ai traumi e alle trasfusioni di sangue.

Abbiamo anche messo in preallarme i nostri centri trasfusionali, per la trasmissione del sangue in Albania. La Puglia anche per questioni di vicinanza oltre che di reciproca e profonda conoscenza con tutte le istituzioni albanesi, è stata impegnata direttamente dalla Protezione civile nazionale e noi siamo a disposizione per portare ai nostri fratelli e sorelle tutto l’aiuto necessario”.

Questa è la Puglia che ci piace, pronta a tendere una mano a chi soffre anche dall’altra parte dell’Adriatico. Un team italiano con Croce Rossa, Protezione Civile e Vigili del Fuoco sta partendo, su disposizione della Presidenza del Consiglio, per rispondere alla richiesta di soccorso avanzata dall’Albania dopo che un scossa di magnitudo 6.5 ha colpito il Paese nelle prime ore di oggi, 26 novembre.

La scossa si è verificata alla ore 3.54 della notte ed è stata avvertita distintamente anche in Puglia, soprattutto in prossimità delle coste.

Anche da Troia in soccorso dell’Albania duramente colpita dal terremoto di stamane. TUR – 27 di Troia, l’associazione di soccorso e protezione civile sta allestendo i mezzi per unirsi alla colonna mobile organizzata dalla Regione Puglia e raggiungere Durazzo. Da Troia partiranno tre volontari (un’infermiera e due operatori della logistica).

“La colonna mobile, che si imbarcherà alle 22.00 da Bari per Durazzo porterà tutto il necessario per le prime emergenze – dice Renato Frisoli di TUR – 27 Troia – con l’allestimento di un campo di accoglienza per 250 persone: tende e brandine, cucine da campo, servizi igienici e un posto medico avanzato”. Trenta anni di durissimo lavoro nel volontariato, TUR – 27 di Troia ha esperienza nelle attività di ricerca e soccorso nelle grandi emergenze, dall’Emilia ad Amatrice a Peschici.

A L’Aquila i volontari di Troia restarono per 180 giorni. “A Durazzo i tre volontari di Troia resteranno per una settimana – aggiunge Riccardo – e noi siamo già pronti a dare il cambio”.

Il Comune di Troia, in queste drammatiche ore, è vicino al popolo albanese, e ringrazia tutti i volontari di TUR – 27 di Troia per la generosità e lo spirito di abnegazione che li contraddistingue nel prezioso lavoro di soccorso alle comunità colpite. Grazie ad Armando, Francesco e Daniela , i primi tre volontari in partenza.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock