Home»Storie di successo»Il mondo di Stefano Cece è “Fuori dal cassetto”

Il mondo di Stefano Cece è “Fuori dal cassetto”

L’album "Fuori dal cassetto", del cantautore Stefano Cece, è diffuso dall’etichetta ‘Noteum’ e contiene 7 brani, in italiano e inglese

L’album “Fuori dal cassetto”, del cantautore Stefano Cece, è diffuso dall’etichetta ‘Noteum’ e contiene 7 brani, in italiano e inglese

Puglia Sounds e Teatro Pubblico Pugliese sostengono il talento musicale pugliese. E tra i progetti finanziati nell’ambito del progetto Puglia Record – programma di creazione e promozione di nuove produzioni discografiche che possano raccontare la Puglia attraverso la cultura in generale, e la musica in particolare – c’è anche il cantautore foggiano Stefano Cece.

Il suo progetto “Fuori dal cassetto”, infatti, è stato finanziato da Puglia Sounds nell’ambito del Patto per la Puglia (FSC 2014-2020 – Asse di Intervento IV Avviso Pubblico per la presentazione di proposte progettuali finalizzate alla definizione della Programmazione Puglia Sounds Record 2018) e diventerà presto un album – “Fuori dal cassetto”, appunto – che verrà distribuito in 1000 copie e sarà disponibile dal 15 ottobre in tutti gli store e piattaforme digitali. Sette i brani contenuti nell’album, cinque in italiano e due in inglese, che sono stati scritti, arrangiati e interpretati dallo stesso Cece. Il lancio dell’album, registrato presso lo studio di registrazione ed etichetta indipendente di Foggia ‘Noteum’, verrà accompagnato da un mini-tour: concerti previsti a Foggia, Bari e Roma e altre tappe in via di definizione.

“Finalmente il sogno di esprimere me stesso e il mio mondo attraverso la musica esce fuori dal cassetto”, spiega Cece. “In questo album c’è il mio punto di vista sulla vita, uno sguardo onnicomprensivo rispetto a quello che è il mio vissuto di giovane cantautore. C’è tanto amore, ma anche disillusione e speranza”. Tra gli artisti di riferimento del giovane cantautore i ‘giganti’ U2 e OneRepublic ma anche Ermal Meta per la scrittura.

“Fuori dal cassetto” è un mix di sound italiano ed internazionale: mescola insieme rock e dance per un prodotto che può essere definito pop nel senso più ampio del termine. L’album verrà presentato alla stampa nei prossimi giorni, nell’ambito di una conferenza stampa-spettacolo, durante la quale il cantautore Stefano Cece presenterà in anteprima il singolo ‘Le mani’. Ventotto i progetti che hanno avuto accesso ai finanziamenti del progetto Puglia Record. Tra questi, quello di Cece, ammesso nella categoria “Young” (per artisti che hanno all’attivo un numero di uscite discografiche pari o inferiore a 1) con un corrispettivo proposto di 7mila euro iva inclusa. Un “tesoretto” che servirà a sostenere le spese per la produzione di 1000 copie dell’album, la produzione e distribuzione di un videoclip musicale tratto dal progetto discografico, la programmazione e realizzazione di un tour promozionale di almeno 5 date all’interno di luoghi abilitati per il pubblico spettacolo.

Obiettivo di Puglia Record, infatti, è favorire il potenziamento del settore della produzione musicale pugliese, attraverso l’utilizzo degli strumenti più adeguati e avanzati e un attento confronto con le evoluzioni del mercato discografico globale. In questa direzione, le attività incentivano la produzione musicale discografica, fisica e digitale con particolare attenzione agli artisti esordienti.

Stefano Cece è un cantautore pugliese. Mezzo foggiano e mezzo leccese, per l’esattezza. Ha suonato in Italia e in Europa in compagnia della sua chitarra per diversi anni, ha fatto parte della compilation Hit Mania Champions nel 2014 con il brano Ti Voglio, ha lavorato in Svizzera con un produttore di nome Rob Viso, ed anche Paul Tipler (primo produttore dei Placebo) si è interessato alla sua musica. In particolar modo al brano I’m Falling down, presente nell’album “Cece”, autoprodotto nel 2017. Nel corso degli anni, ha collezionato numerose esperienze significative, e ha condiviso il palco con Mario Riso, Levante, Zero Assoluto, Chiara Galiazzo e molti altri; ha partecipato alle fasi finali di Area Sanremo (alle quali è stato definito il Jeff Buckley italiano) e poi a quelle di The Voice of Uk che ha definito “un’avventura pazzesca!”.

In questi anni ha investito molto nello studio e nella preparazione tecnica: ha imparato l’arte dello scrivere canzoni e della produzione musicale con Roberto Casalino (Francesco Renga, Francesca Michielin, Marco Mengoni), Nicco Verrienti (Venditti, Chiara), Giuseppe Anastasi (Arisa) ed il Berklee College of Music. Sempre nel 2016 è stato selezionato tra i 20 migliori giovani autori d’Italia da Universal Music e nel 2017 ha partecipato al Songwriting Camp di Sony Music dove ha potuto conoscere e collaborare con tantissimi professionisti del settore. Sempre nel 2017 ha vinto L’Altamusic for taltent, un contest grazie al quale ha avuto la possibilità di aprire il concerto di Chiara Galiazzo insieme alla sua fidata chitarra, davanti ad un pubblico di oltre 5000 persone. “Fuori dal cassetto” è il suo secondo album.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Noto commercialista foggiano nei guai

Articolo successivo

Commercialista nei guai: ecco di chi si tratta