Cultura e territorio

Lo stemma del Foggia, dalle tre fiammelle ai satanelli

Foggia – Quando pensiamo alla squadra del Foggia Calcio e al suo simbolo pensiamo inevitabilmente all’immagine dei due satanelli, uno rosso e l’altro nero, armati di forconi.

Non tutti sanno però, che nel corso della sua storia, la squadra rossonera ha cambiato diversi loghi. Scopriamo insieme l’evoluzione dei simboli della squadra della nostra città.

Nella sua storia il Foggia ha avuto più simboli, come le tre fiammelle sull’acqua, simbolo della città di Foggia, gli stessi colori, ma soprattutto il diavolo, adottato già dalla sua fondazione, ma comparso nello stemma del Foggia solamente nel 1990.

Grazie al diavolo, simbolo anche del Milan, i giocatori del Foggia, di notorietà inferiore rispetto alla società lombarda, da quel momento sono chiamati i “satanelli”.

Da un interessante articolo di Domenico Carella, pubblicato sul Corriere del Mezzogiorno, leggiamo che dalla sua fondazione nel 1920, fino al 1974, il logo del Foggia fu uno stemma a strisce rosse e nere, con in alto a destra le tre fiammelle sull’acqua, simbolo della città. Fu questo il primo logo della squadra foggiana.

Logo Foggia Anni 20

Semplice e lineare è invece il logo del Foggia degli anni ‘70, quello di Pirazzini, Delneri, Scala e Memo, che viene raffigurato sugli album delle figurine Panini con uno scudetto a tre bande, due rosse e una centrale nera. In alto il nome della società: U.S. Foggia.

Logo Foggia Anni 70

Tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli Ottanta nello stemma del Foggia comparvero quindi solo i colori sociali. Dal 1974 al 1984 lo stemma foggiano era rappresentato infatti da tre strisce verticali, due rosse esterne ed una nera centrale. Le storiche tre fiammelle sull’acqua tornarono nel logo che il Foggia adottò dal 1984 al 1990, rappresentate in una maniera più stilizzata su un campo grigio.

Dal 1990 fino al 2007 il logo del Foggia diventa di forma circolare e al suo interno sono presenti due diavoli, uno rosso ed uno nero, che controllno un pallone con i piedi.

Dal 2007 il precedente logo è stato poi leggermente modificato. I due diavoli, infatti, sono entrati in uno stemma triangolare, richiamante i colori rosso e nero, in mezzo alle scritte “U.S. Foggia e 1920”.

Il 17 marzo 2011, in occasione del 150º anniversario dell’Unità d’Italia, oltre al rosso ed al nero, nello stemma si sono aggiunti il verde, il bianco ed il rosso, colori della bandiera italiana. Dal luglio del 2011 lo stemma è tornato rotondo.

Stemma Foggia Unità D'italia

Il simbolo societario del Foggia Calcio dal 2012 al 2015 era composto invece da uno scudo dal bordo nero diviso in due da un nastro anch’esso nero sul quale è impresso il nome della società.

Nella parte superiore si vedono le strisce rossonere mentre nella sezione inferiore le tre fiammelle, elemento che contraddistingue anche lo stemma comunale di Foggia, simboli che stanno a ricordare l’apparizione della patrona della città, la Madonna dei sette veli. Tale elemento rende lo stemma fortemente caratteristico.

Stemma Foggia Calcio

Il 7 luglio 2015 il Foggia Calcio ha comunicato di aver acquisito dalla curatela fallimentare del Tribunale di Foggia lo storico marchio dei Satanelli, disegnato da Savino Russo, che quindi è ritornato lo stemma ufficiale seppure con lievi modifiche grafiche. Ed è questo lo stemma attuale della squadra.

Stemma Foggia Satanelli

Fonte: Corriere del Mezzogiorno

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock