Home»Sport»Verso Casertana-Foggia: un anno fa la decise Iemmello

Verso Casertana-Foggia: un anno fa la decise Iemmello

Casertana-Foggia un anno dopo

Casertana-Foggia un anno dopo. Curiosamente, il match della passata stagione si disputò esattamente il 9 Aprile, lo stesso giorno della partita in programma Domenica al Pinto.

I rossoneri di De Zerbi vinsero 2-1 con una doppietta di Pietro Iemmello. Ecco la cronaca della partita:

Colpo grosso del Foggia che sbanca il Pinto di Caserta grazie alla doppietta di Iemmello. Il centravanti rossonero ancora una volta “man of the match” raggiunge il traguardo dei venti gol stagionali ma soprattutto regala al Foggia una vittoria pesantissima in chiave playoff. Grazie a questo successo i rossoneri toccano quota 56 punti, staccando proprio la Casertana e affiancando il Lecce al secondo posto in classifica.

Pronti via, e Iemmello gonfia la rete dopo otto minuti di gioco. Re Pietro, lanciato in contropiede da un bel suggerimento di Vacca, si presenta a tu per tu con Gragnaniello e lo trafigge con freddezza e precisione. Dopo la rete il Foggia amministra il vantaggio, non rischia mai e abbassa i ritmi di gioco. I padroni di casa recriminano per un paio di decisioni al limite in area di rigore rossonera, ma non si rendono mai pericolosi dalle parti di Narciso. Il Foggia alla mezz’ora va vicino al raddoppio con Angelo: il brasiliano si invola in contropiede ma pecca al momento della conclusione. Il primo tempo si chiude tra le proteste dei sostenitori di casa all’indirizzo dell’arbitro Amoroso. Clima caldo anche in tribuna tra dirigenti e tifosi casertani.

Ad inizio ripresa spavento per Narciso che si accascia al suolo dopo uno scontro di gioco, in seguito ad una uscita sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Problemi alla spalla per il portiere rossonero, che è costretto a lasciare il posto a Micale. Al 54′ il temporaneo pareggio rossoblù: punizione senza pretese di Giannone, ma la deviazione di schiena di Sarno beffa Micale. Cinque minuti più tardi Iemmello trova nuovamente la via della rete, ma dopo aver controllato con un braccio. Gol annullato. I rossoneri premono e sfiorano il nuovo vantaggio: da Iemmello per Angelo che conclude al volo, mischia sotto porta con Di Chiara e Sainz Maza che non riescono a confezionare il raddoppio. Al 72′ grave ingenuità di Agnelli: il capitano, ammonito pochi minuti prima, concede il bis e si fa espellere lasciando il Foggia in dieci uomini. De Zerbi si copre e getta nella mischia Gerbo al posto di Sarno. Potrebbe essere la svolta della partita, ed invece i rossoneri sei minuti più tardi si guadagnano un calcio di rigore. Di Chiara penetra in area e viene atterrato da Bonifazi. Iemmello trasforma col brivido e trafigge ancora una volta Gragnaniello che aveva toccato il pallone. Forcing finale dei padroni di casa, brividi dalle parti di Micale che tuttavia non deve compiere grandi interventi. Anzi, è il Foggia a sfiorare il terzo gol in contropiede (Floriano spreca due favorevoli occasioni). Nonostante i sei minuti di recupero e l’inferiorità numerica, i rossoneri resistono e portano a casa i tre punti. Una vittoria fondamentale chissà, forse anche per tentare un disperato assalto alla promozione diretta.

Simone Clara

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Michele Emiliano si rompe il tendine d'Achille ballando | Video

Articolo successivo

Secondo e decisivo incontro di Coppa Italia per i foggiani del Fovea Baseball

Nessun commento

Lascia un commento