Home»Sport»Primo tempo, Palermo-Foggia 0-0

Primo tempo, Palermo-Foggia 0-0

Terminato il primo tempo al "Renzo Barbera" sul punteggio di 0-0

Terminato il primo tempo al “Renzo Barbera” sul punteggio di 0-0. Partita fino a questo momento che vive sul filo dell’equilibrio, con il Palermo che fa la partita e il Foggia che contiene in maniera ordinata senza soffrire particolarmente. L’unica vera palla gol al 32′ con un bel destro da fuori area di Gnahorè respinto in calcio d’angolo da Guarna. Rossoneri che hanno tenuto bene il campo in questi primi 45 minuti.

Le formazioni ufficiali:

Palermo (3-4-1-2): Posavec; Dawidowicz, Bellusci, Szyminski; Rolando, Gnahoré, Jajalo, Aleesami; Coronado; Moreo, Nestorovski

Foggia Calcio (4-3-3): Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Gerbo, Agnelli, Greco, Deli, Kragl; Nicastro, Mazzeo

Cronaca primo tempo:

Buona cornice di pubblico al Barbera, favorita dai prezzi popolari attuati dalla società rosanero

6′ Mancino di controbalzo di Kragl, la palla termina abbondantemente alta

16′ Calcio d’angolo di Coronado, colpo di testa di Nestorovski che non impensierisce Guarna

18′ Agnelli ci prova dalla distanza, buon destro che termina alto

26′ Buona chiusura difensiva di Camporese che anticipa Nestorovski sul traversone dalla sinistra di Alesaami

28′ Tiro senza pretese di Gerbo, bloccato da Posavec

32′ Gran destro di Gnahorè e ottima respinta in calcio d’angolo di Guarna

38′ Ammonito Leandro Greco per un fallo a centrocampo su Gnahorè

38′ Guarna si distende e blocca una conclusione di Aleesami

Il Palermo prova a fare la partita, ma non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Guarna. Foggia che controlla senza patemi.

Si conclude il primo tempo sul punteggio di Foggia 0 Palermo 0

 

 

 

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Pluripregiudicato di Vieste arrestato per scontare un residuo di pena

Articolo successivo

Colpaccio del Foggia al Barbera. Duhamel-Kragl, gioielli d'autore