Home»Sport»Perugia cinico e spietato, Foggia bello ma sciupone. Al Curi finisce 2-0

Perugia cinico e spietato, Foggia bello ma sciupone. Al Curi finisce 2-0

Battuta d'arresto per il Foggia che viene sconfitto 2-0 a Perugia

Battuta d’arresto per il Foggia che viene sconfitto 2-0 a Perugia. Partita condizionata da decisioni arbitrali discutibili ed episodi, con i rossoneri che avrebbero sicuramente meritato qualcosa in più. Ma i tre punti vanno ai padroni di casa, cinici e spietati.

Il vantaggio al 59′, sugli sviluppi di un contropiede finalizzato da Cerri. Il raddoppio, su calcio di rigore, è realizzato da Diamanti al 73′.

Foggia che in classifica occupa adesso il dodicesimo posto in classifica a quota 37, mentre gli umbri di Breda salgono a quota 43 in zona playoff.

FORMAZIONI UFFICIALI

Consueto 3-5-2 per Stroppa, che deve fare a meno soltanto di Greco squalificato. C’è Zambelli in campo dal 1′

3-5-2 anche per Breda, che conferma la coppia d’attacco consolidata composta da Cerri e Di Carmine.

Perugia (3-5-2): Leali; Volta, Dellafiore, Magani; Mustacchio, Gustafson, Bianco, Bandinelli, Pajac; Cerri, Di Carmine
A disposizione: Santopadre, Nocchi, Gonzalez, Buonaiuto, Colombatto, Belmonte, Del Prete, Diamanti, Terrani, Kouan, Germoni
Allenatore: Sig. Roberto Breda

Foggia (3-5-2): Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Zambelli, Gerbo, Agnelli, Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro
A disposizione: Noppert, Fedato, Beretta, Duhamel, Martinelli, Rubin, Agazzi, Floriano, Ramé, Scaglia Calabresi
Allenatore: Sig. Giovanni Stroppa

PRIMO TEMPO

Prima emozione della partita al 13′. Destro di Gerbo da fuori area, la conclusione del centrocampista rossonero termina di poco a lato dopo una deviazione. Al 15′ proteste per una spinta in area di rigore di Bandinelli ai danni di Nicastro. Lo stesso Nicastro ci prova un minuto più tardi con una iniziativa personale culminata con un sinistro alla sinistra di Leali.

Al 25′ mancino di Kragl da fuori area, palla abbondantemente a lato. Il Perugia si affida alle ripartenze, mentre il Foggia prova a fare la partita. Alla mezz’ora ammonito Loiacono. Poco dopo, cartellino giallo anche per Gerbo che, diffidato, salterà la prossima partita in programma venerdì allo Zaccheria contro il Cesena. Sul conseguente calcio di punizione, bel sinistro rasoterra di Pajac respinto da Guarna. Nei padroni di casa, ammonito Bandinelli per un fallo su Deli, tra i più attivi nel primo tempo. Al 42′ buona occasione per il Grifone: destro di Cerri dal limite dell´area, la palla sfiora l’incrocio.

Si va al riposo sul punteggio di 0-0.

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre con l’episodio che potrebbe cambiare il volto della partita. Il Foggia reclama un calcio di rigore per un fallo di mano sul colpo di testa di Loiacono. Rossoneri ad un passo dal vantaggio, ma non è ben chiaro se Pajac tocchi il pallone con il braccio. Ironia della sorte, al 13′ arriva il vantaggio del Perugia. Contropiede orchestrato da Di Carmine e finalizzato da Cerri che calcia di destro, la sfera deviata da Zambelli supera imparabilmente Guarna.

Stroppa inserisce Duhamel e Scaglia per Nicastro e Zambelli, mentre nel Perugia c’è spazio per Alessandro Diamanti al posto di Cerri. Ed è proprio Diamanti a realizzare il calcio di rigore (abbastanza generoso) concesso dall’arbitro Pillitteri per un dubbio fallo di mano di Tonucci. L’ex fantasista del Bologna supera Guarna con un sinistro impeccabile e firma il raddoppio dei padroni di casa al 74′

Il 2-0 arriva nel migliore momento del Foggia, che nonostante lo svantaggio era andato vicino al pareggio con Kragl al 65′ (destro pericoloso da fuori area smanacciato in corner da Leali) e Duhamel al 67′ ( sinistro incrociato dal limite dell’area respinto dal portiere perugino). In campo anche Floriano per Tonucci. Ammonito anche Agnelli al 75′ per fallo su Diamanti.

I rossoneri non mollano e provano a riaprire la partita, ma l’occasione del possibile 1-2 la fallisce in maniera clamorosa Scaglia, calciando alto da favorevole posizione a cinque minuti dal termine. Nel finale altro miracolo di Leali sul destro di Mazzeo, che avrebbe sicuramente meritato la gioia del gol personale.

Finisce 2-0 per il Perugia, un risultato sicuramente troppo severo per il Foggia.

 

 

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Primo tempo, Perugia-Foggia 0-0

Articolo successivo

Spazio, testato il primo motore ad aria sviluppato in Puglia