Home»Sport»Tutto su Matteo di Piazza: il nuovo acquisto del Foggia Calcio

Tutto su Matteo di Piazza: il nuovo acquisto del Foggia Calcio

L'attaccante siciliano è arrivato a Foggia con il mercato di Gennaio

Il mercato di Gennaio ha portato in casa Rossonera acquisti importanti, dopo Deli Faber, è approdato a Foggia anche Matteo Di Piazza, attaccante puro, con il quale i satanelli puntano alla conquista della promozione in serie B.

Matteo di Piazza, arrivato a Foggia con il mercato di Gennaio

Ma chi è Di Piazza? Qual è stata la sua carriera prima di vestire la maglia rossonera?
Domande alle quali i tifosi foggiani stanno cercando risposte in queste ore, tra una chiacchiera nei bar di Foggia e una ricerca su internet, incrociando le dita e sperando che sia il tassello giusto per la formazione guidata dal tecnico Giovanni Stroppa

Di Piazza è nato a Partinico, provincia di Palermo, il 15 Maggio del 1988, ha cominciato la sua carriera militando nel settore giovanile del Catania, per poi trasferirsi a Savoia. L’attaccante siciliano, ha raggiunto traguardi importanti in carriera, essendo nella rosa del Chievo Verona nella stagione 2010/2011 (venne poi girato in prestito al Siracusa) e raggiungendo un valore di mercato di 175.000 euro.

Nel 2012 Di Piazza esordisce in Serie B, con il primo gol messo a segno con la maglia della Pro Vercelli, poi un lungo peregrinare in Lega Pro con le maglie di Gubbio, Benevento e Savoia. Con i campani, sei reti nella stagione 2014/2015, ma è ad Agrigento che avviene la sua esplosione.

Durante lo scorso anno, infatti,  Di Piazza ha vestito la maglia bianco celeste dell’Akagras con la quale ha messo a segno ben 14 reti stagionali. Di Piazza è anche un buon rigorista e, senza ombra di dubbio, potrà fornire un valido supporto all’attacco rossonero.

In questa stagione, Di Piazza ha sofferto il salto in Serie B realizzando una sola rete in otto apparizioni con il Vicenza. Quella stessa serie cadetta che adesso il bomber siciliano ha intenzione di riconquistare con la maglia rossonera.

 

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Grano, CIA Puglia: “Battaglia per il made in Italy e contro la disinformazione”

Articolo successivo

Gnocchi con pesto di rucola e vongole

Nessun commento

Lascia un commento