Home»Sport»La Juventus vuole dominare anche in Europa

La Juventus vuole dominare anche in Europa

Sono passati ormai tanti anni da quando il terremoto di Calciopoli scosse la Serie A e tutto il calcio italiano. Nell’estate del 2006 le accuse a Luciano Moggi e ad altri membri della dirigenza juventina portarono alla retrocessione della società torinese in Serie B, un torneo nel quale i bianconeri restarono solo una stagione. Eppure, dopo quel tonfo, la Juventus ha avuto bisogno di vari anni per riuscire a tornare al vertice del calcio italiano, sebbene paradossalmente il fatto di ripartire praticamente da zero abbia favorito la rinascita progressiva, che è culminata nell’assoluto dominio che esercita adesso la società bianconera in Italia.

I sette scudetti consecutivi conquistati dalla Juventus nelle ultime stagioni sono il chiaro riflesso di come la pianificazione e i benefici portati dallo stadio di proprietà, oggi conosciuto come Allianz Stadium, abbiano dato i suoi frutti. Lo status di assoluta favorita alla vittoria del campionato italiano, come ben indicato dalle quote delle scommesse della Serie A di bet365, è qualcosa che mette d’accordo tutti gli esperti del settore, che vedono i bianconeri come l’unica squadra che può davvero perdere il prossimo Scudetto. La partenza della stagione attuale è stata fulminante, con tre vittorie su tre nonostante la squadra non abbia dato spettacolo per il suo gioco. La compagine allenata da Massimiliano Allegri è la tipica schiacciasassi che non necessita del bel gioco per imporsi sugli avversari, ma deve soltanto approfittare delle occasioni che crea. La Juve da sempre spicca per il suo cinismo e per la sua concretezza al momento giusto, soprattutto in Italia, dove ormai domina senza colpo ferire ed è pronta a continuare ad ingrandire il record di titoli nazionali vinti che già adesso fa scalpore.

L’obiettivo della dirigenza bianconera è quello di continuare a dominare in Italia, provando al contempo di migliorare il proprio rendimento europeo. Le sette finali di Champions League perse sono una spina nel fianco che fa sempre male e può essere tolta soltanto con una vittoria in questo torneo, il più prestigioso ma al contempo il più difficile da conquistare. Per questo motivo l’estate che è appena trascorsa è stata caratterizzata da un importante mercato effettuato dalla società bianconera, che ha in primis ufficializzato l’acquisto di Cristiano Ronaldo, attaccante portoghese capace di segnare gol importanti in Europa, come conferma il suo status di capocannoniere della Champions League nelle ultime tre edizioni.

Insieme al portoghese, che ha spinto Gonzalo Higuain fuori dalla squadra in quanto ormai padrone del posto di centravanti titolare, sono arrivati anche altri rinforzi come Perin, Cancelo ed Emre Can, ai quali va aggiunto anche Bonucci, tornato a casa dopo un anno al Milan nel quale sia lui sia la Juve hanno sentito la mancanza reciproca. Nonostante l’addio di Gianluigi Buffon, passato al Paris Saint Germain, la squadra bianconera può contare adesso su una rosa molto più solida e di qualità, l’ideale per continuare a dominare in Italia ma tentare anche una conquista della Champions League, un’ossessione per la dirigenza e per i tifosi.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Era stato rilasciato, torna in carcere

Articolo successivo

Francesco D'Armiento: campione di scherma