Home»Sport»Intervista esclusiva a Kolawole Agodirin

Intervista esclusiva a Kolawole Agodirin

La redazione di Foggia Reporter ha avuto il piacere di contattare Kolawole Agodirin, ex calciatore del Foggia, in rossonero dal 2010 al 2012 ed attualmente in forza al Bisceglie Calcio.

La redazione di Foggia Reporter ha avuto il piacere di contattare Kolawole Agodirin, ex calciatore del Foggia, in rossonero dal 2010 al 2012 ed attualmente in forza al Bisceglie Calcio. Il 33enne nigeriano ha realizzato 11 reti con i satanelli in due stagioni, entrando nel cuore dei tifosi per la sua generosità oltre che per le sue qualità tecniche. Dopo le esperienze a Latina, Caserta e Catanzaro, Agodirin da questa stagione è ripartito dalla Serie D con il Bisceglie. Nella sua carriera ha realizzato 51 reti in 257 presenze tra Serie B, C e D.

agodirin_kolawole

Ciao “Ago”, da questa stagione sei ripartito dalla Serie D a Bisceglie? Come ti trovi?

“Qui a Bisceglie mi sto trovando molto bene. Ringrazio Dio per questa opportunità. Tutti i giocatori sono bravi, mi sono inserito subito benissimo nel gruppo, posso dire che siamo come una grande famiglia. Ed anche la società è molto ambiziosa.”

Arrivi a Foggia nel 2010, a 27 anni, dopo una breve esperienza a Como. In due stagioni hai lasciato ottimi ricordi, anche se purtroppo non è arrivata la promozione in Serie B.

L’esperienza di Foggia è stata importantissima e bellissima. La piazza di Foggia non è da Serie C ma da Serie A, quando giocavo a Foggia era come se fossi in Serie A. Anche gli allenatori che ho avuto a Foggia sono di Serie A, Stringara e Zeman soprattutto che mi hanno insegnato tanto. L’ambiente era fantastico…ottimi ricordi.

agodirin

Un tuo giudizio sul Foggia di questa stagione

Il Foggia già l’anno scorso ha sfiorato la promozione e purtroppo non è andata bene. Ma quest anno penso che il Foggia vincerà il campionato

La partita più bella con il Foggia? Il tuo ricordo al quale sei più affezionato?

Beh, sicuramente senza dubbio la vittoria contro il Benevento in trasferta nel campionato 2011/2012. In nove uomini per oltre un tempo per l’espulsione di due giocatori, riuscimmo a vincere grazie ad un mio gol a cinque minuti dal termine. Quello è sicuramente il ricordo più bello in maglia rossonera.

agodirin-1

Intervista a cura di Simone Clara

 

 

 

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Manfredonia si mobilita per scongiurare il pericolo Energas

Articolo successivo

Celebrata a Foggia la prima unione civile