Home»Sport»Intervista esclusiva a David Mounard

Intervista esclusiva a David Mounard

107 presenze e 21 reti con la maglia del Foggia. Con i suoi guizzi ha fatto innamorare i tifosi rossoneri dal 2004 al 2008. Stiamo parlando di David Mounard. 36 anni da compiere il prossimo 27 Ottobre, l'attaccante francese ha rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva a Foggia Reporter.

107 presenze e 21 reti con la maglia del Foggia. Con i suoi guizzi ha fatto innamorare i tifosi rossoneri dal 2004 al 2008. Stiamo parlando di David Mounard. 36 anni da compiere il prossimo 27 Ottobre, l’attaccante francese ha rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva a Foggia Reporter.

mounard2

Ciao David. Hai giocato 4 stagioni a Foggia , condite da 107 presenze e 21 reti. Foggia è stata una tappa fondamentale per la tua carriera. Ci racconti quell’esperienza e il momento più bello di quel periodo?

“Si, Foggia per me è stata importante non solo dal punto di vista sportivo ma anche perchè ho la mia famiglia e i miei amici lì.. sono stati anni bellissimi ma il non aver centrato la Serie B è ancora una ferita aperta…il momento più bello è stato vedere lo Zaccheria pieno nella finale di andata contro l’Avellino nei playoff del 2007”

In un Foggia-Benevento del 2011 lo Zaccheria ti accolse con fischi e insulti. Cosa successe quel giorno, quali furono le tue sensazioni? Ti hanno ferito quei fischi?

“Venni fischiato e insultato per tutta la partita, ci rimasi male ma fa parte del calcio … il tifoso del Foggia sa che ho sempre dato l’anima per questa maglia”

Di cosa ti occupi attualmente, e quali sono i tuoi progetti futuri?

“Adesso dirigo una scuola calcio (a Baronissi, vicino Salerno ndr)…ma ho voglia di continuare ancora a giocare, vedremo. Conto di tornare presto a giocare”

mounardfg

Segui ancora il Foggia? Pensi che questo possa essere l’anno buono per la promozione?

“Certo, seguo ancora il Foggia e penso che negli ultimi anni abbia espresso il miglior calcio della Lega Pro, mi auguro che questo sia l’anno giusto per tornare finalmente in Serie B”

Il tuo talento sicuramente avrebbe meritato altri palcoscenici. Cosa ti è mancato per importi anche in categorie superiori?

“Nel calcio di oggi purtroppo il talento non è più premiato . Mi considero comunque un privilegiato, e posso ritenermi felice di aver fatto questa carriera”

david-mounard

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

L'Università di Foggia e l'ESN danno il benvenuto a 300 studenti stranieri

Articolo successivo

Ai nastri di partenza la XXI stagione teatrale del Piccolo Teatro di Foggia