Home»Sport»Il Foggia non si ferma più. Allo Zac, Ascoli annichilito 3-0

Il Foggia non si ferma più. Allo Zac, Ascoli annichilito 3-0

Non vuole più fermarsi il Foggia di Stroppa, che dà seguito alla roboante vittoria di Cremona surclassando anche l'Ascoli allo Zaccheria

Non vuole più fermarsi il Foggia di Stroppa, che dà seguito alla roboante vittoria di Cremona surclassando anche l’Ascoli allo Zaccheria. I rossoneri hanno condotto dall’inizio alla fine una partita mai in discussione. In vantaggio al 24′ con Deli, il Foggia ha raddoppiato al 44′ con Mazzeo. Nel secondo tempo, il 3-0 di Loiacono al 57′ con l’Ascoli in dieci uomini per l’espulsione del portiere marchigiano Agazzi (con conseguente calcio di rigore sbagliato dal Mazzeo).

Un Foggia determinato che adesso, archiviato ormai il discorso salvezza, punta decisamente ai playoff.

FORMAZIONI UFFICIALI

Stroppa deve rinunciare ad Agnelli squalificato e a Gerbo infortunato. In difesa, Calabresi vince il ballottaggio con Tonucci.

3-5-2 anche per l’Ascoli di Cosmi e dell’ex Gigliotti che parte titolare. In attacco, tandem composto da Varela e Monachello.

Foggia (3-5-2): Guarna; Calabresi, Camporese, Loiacono; Zambelli, Agazzi, Greco, Deli, Kragl; Nicastro, Mazzeo
A disposizione: Noppert, Figliomeni, Tonucci, Fedato, Beretta, Duhamel, Martinelli, Rubin, Floriano, Ramé, Scaglia
Allenatore: Sig. Giovanni Stroppa

Ascoli (3-5-2): Agazzi; Padella, Mengoni, Gigliotti; Mogos, Addae, Buzzegoli, Baldini, Mignanelli; Varela, Monachello
A disposizione: Lanni, De Santis, Martinho, Rosseti, De Feo, Parlati, Castellano, Ganz, Florio, Clemenza, Kanouté, Cherubin
Allenatore: Sig. Serse Cosmi

PRIMO TEMPO

Grande spettacolo sugli spalti, oltre alla solita folta presenza rossonera da sottolineare la massiccia “invasione” dei supporters marchigiani nel settore ospiti dello Zaccheria.

Occorrono dieci minuti al Foggia per confezionare la prima palla gol della partita. Kragl sfiora un gol dei suoi con un sinistro a giro dal limite dell’area, la palla termina di un soffio fuori dopo una deviazione di un difensore marchigiano. Al 17′ tiro cross di Mazzeo, sul quale nessun rossonero riesce ad avventarsi per battere a rete. Ma il Foggia preme, e il gol è nell’aria. Ed arriva al 24′: grande azione dei rossoneri orchestrata da Agazzi e Mazzeo e finalizzata da Deli, che supera Agazzi in scivolata e porta il Foggia in vantaggio.

Al 39′ Agazzi ci prova da fuori area, la sua conclusione è bloccata dal suo omonimo portiere bianconero. Ma il 2-0 è soltanto questione di minuti. Al 44′ assedio rossonero, Kragl trova la respinta di Agazzi, Zambelli calcia in modo sporco favorendo involontariamente Mazzeo che da grande opportunista firma il meritatissimo raddoppio.

Si va al riposo sul punteggio di 2-0 per il Foggia.

SECONDO TEMPO

Si riparte con Cosmi che opera due sostituzioni. Nella squadra marchigiana Cherubin e Kanoutè entrano al posto di Buzzegoli e Gigliotti. Al 49′ gli ospiti si rendono pericolosi con un colpo di testa di Monachello sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Varela, ma Guarna si oppone respingendo in calcio d’angolo. Poco dopo lo stesso Monachello invoca un calcio di rigore, ma l’arbitro lascia proseguire.

Al 54′ il penalty è per il Foggia per atterramento su Deli. Espulso il portiere bianconero Agazzi. Cosmi è costretto ad inserire il secondo portiere Lanni, al posto di Baldini.  Dal dischetto, Mazzeo fallisce la comoda occasione per il 3-0, facendosi ipnotizzare da Lanni. Ma il tris arriva ugualmente sugli sviluppi del calcio d’angolo seguente: traversone basso di Kragl e rete di Loiacono che realizza sottoporta e archivia la pratica. Foggia sul velluto. Stroppa concede minuti a Duhmel e Beretta, che subentrano al posto di Mazzeo e Nicastro. Al 77′ dentro anche Scaglia per Greco. Due minuti più tardi palla gol confezionata dai due nuovi entrati, spunto di Duhamel con Beretta che non riesce ad arrivare all’appuntamento con la rete.

La partita scivola via senza particolari sussulti, con il Foggia vittorioso per 3-0 al termine di 90 minuti dominati dagli uomini di Stroppa.

 

 

 

 

 

 

1
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Foggia-Ascoli, le probabili formazioni

Articolo successivo

Ladro d'auto arrestato a Cerignola

Nessun commento

Lascia un commento