Home»Sport»Il Foggia adesso crede ai playoff

Il Foggia adesso crede ai playoff

Stroppa: "L'obiettivo dei 50 punti è stato raggiunto, adesso crediamoci"

Raggiunti finalmente i fatidici 50 punti, il Foggia, archiviato il discorso salvezza, può legittimamente ambire ad un posto per accedere ai playoff. I rossoneri hanno raggiunto ieri sera un pareggio prezioso in extremis al “Liberati” di Terni, contro una squadra in forma alla ricerca di punti salvezza e reduce da due vittorie consecutive. Punto utile per gli uomini di Stroppa anche per preparare con serenità il big match in programma sabato allo Zaccheria, l’attesissimo derby contro il Bari. Il Foggia attualmente è a due punti dall’ottavo posto, e con una vittoria contro i cugini si porterebbe a soli tre punti di distanza dai galletti, che attualmente occupano la sesta posizione con 56 punti conquistati.

Giovanni Stroppa ci crede. Ecco le sue parole al termine del 2-2 di ieri sera:

“Oggi ho visto due belle squadre, la Ternana ha dimostrato di essere avversario difficile. Il primo tempo abbiamo palleggiato bene, abbiamo avuto spesso occasioni con Kragl. C’è stato il palo di Carretta e il gol su nostre disattenzioni.Il secondo tempo potevamo fare qualcosa di più dopo il nostro pareggio. Abbiamo commesso qualche errore e lasciato troppo spazio agli avversari, ma il pareggio ci può stare. Noi abbiamo giocato per vincere, Sala è stato molto bravo, siamo stati bravi a rimontare. La Ternana è in salute, sia mentale, che tecnica e fisica. De Canio lavora molto bene e ha a disposizione giocatori pericolosi in avanti.

Io eroe? Le cose non andavano bene, anche se le prestazioni arrivavano. Il Foggia mi ha dato fiducia mi ha fatto proseguire il lavoro, non mi sono mai sentito veramente in discussione. Crediamo ai playoff, il primo obiettivo di 50 punti è stato raggiunto. La Ternana vista stasera può tranquillamente ambire ai playout”.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Manfredonia, reperti archeologici nella zona dove Energas vuole il deposito gpl

Articolo successivo

Cristina D'Avena a Cerignola