Home»Sport»Guarna: “A Melfi è scattato qualcosa, un segnale. Pensiamo solo a noi stessi”

Guarna: “A Melfi è scattato qualcosa, un segnale. Pensiamo solo a noi stessi”

Ernico Guarna è intervenuto in conferenza stampa.

Ernico Guarna è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le dichiarazioni del portiere rossonero:

“Siamo in un buon momento, siamo tutti contenti. Stiamo facendo bene a livello difensivo, sono contentissimo di questo periodo. C’è stata una crescita da parte di tutti, stiamo dimostrando che anche se si cambia qualcosa a livello di uomini, il risultato non cambia. Siamo 25 giocatori che possono giocare. Pensiamo a Sarno che nelle ultime partite non sta giocando, ad Agnelli che gioca e non gioca, a Maza che è rientrato da poco per infortunio. Il mister può fare turnover perchè chiunque gioca il risultato non cambia”

“A Catania è stata una vittoria importantissima. anche perchè loro se vediamo i nomi sono un ottima squadra. Poi il campo non era in ottime condizioni, abbiamo avuto delle difficoltà ma abbiamo badato al sodo”

Cosa vi siete detti nello spogliatoio? “La prima regola è di pensare solo a noi stessi, senza pensare al Lecce. Ci attendono tre partite in una settimana, l’importanza di avere un gruppo unito non ci dà grosse difficoltà. Tutti saranno pronti per quella settimana e l’allenatore può permettersi di fare turnover perchè siamo 25 giocatori pronti”

A Melfi la svolta? “Si, abbiamo avuto un inizio di campionato stratosferico, poi una parentesi non dico negativa perchè non abbiamo mai perso, ma è stato comunque un periodo con delle difficoltà. A Melfi è scattato qualcosa, un segnale, da quella partita è nato qualcosa”

“Abbiamo acquisito ormai la mentalità giusta per far sì che non ci servono stimoli per preparare le partite, perchè ogni partita è importantissima. Contro la Paganese cercheremo di sfruttare i loro difetti. Più si accorcia la fine del campionato e più i punti sono importanti”

Paganese bestia nera? “Dobbiamo sfatare tabù su tabù. Hanno dei giovani importanti, questa volta siamo fortunati perchè Deli è dalla nostra parte!”

Un bilancio personale? “Il bilancio sportivo lo lascio a voi, io cerco sempre di dare del mio meglio. Il bilancio sarà positivo soltanto se raggiungeremo l’obiettivo. Il mio impatto a Foggia è stato buonissimo, devo ringraziare soprattutto il capitano (Agnelli) che mi ha trasmesso subito il valore di questa maglia e la rabbia dopo la delusione dell’anno scorso. Questa città ha fame di calcio”

Il mio contratto? “Sono in prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione”

    

Dal nostro inviato Simone Clara. Foto di Simone Clara

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Foggia-Paganese, biglietti in vendita

Articolo successivo

Strada Provinciale 30, scoperta discarica a cielo aperto

Nessun commento

Lascia un commento