Home»Sport»Il Foggia vola verso la B. Doppio Mazzeo e Deli, Paganese al tappeto

Il Foggia vola verso la B. Doppio Mazzeo e Deli, Paganese al tappeto

Il Foggia adesso può davvero sognare. I rossoneri regolano 3-1 la Paganese allo Zaccheria, volano e più sei sul Lecce bloccato dal Cosenza

Il Foggia adesso può davvero sognare. I rossoneri regolano 3-1 la Paganese allo Zaccheria, volano e più sei sul Lecce bloccato dal Cosenza e possono adesso iniziare a fare il conto alla rovescia verso la tanto agognata promozione. Sei giornate al termine, agli uomini di Stroppa basteranno dodici punti per l’aritmetica certezza del primato. Contro la Paganese è ancora una volta Fabio Mazzeo il mattatore. L’ex Benevento prima la sblocca dopo appena tre minuti con un delizioso sinistro a giro, poi raddoppia ad inizio ripresa servito da Vacca. Il tris è firmato dall’inesauribile Deli.

Soltanto due minuti e il Foggia è già in vantaggio: troppo per una Paganese volenterosa ma impotente dinanzi alla determinazione degli uomini di Stroppa, a cui manca l’acuto per chiudere la gara già nella prima frazione di gioco. Ad inizio ripresa le stoccate di Mazzeo e Deli chiudono la pratica, il resto è accademia, con un occhio rivolto a Cosenza, con il Lecce incapace quantomeno di mantenere il meno quattro in classifica dai rossoneri. I giallorossi non vanno oltre il pareggio a reti bianche, e consegnano al Foggia il match point: tra i satanelli e la Serie B adesso sei finali. Le prossime due trasferte (Catanzaro e Caserta) determinanti per chiudere il discorso e riscrivere la storia.

Stroppa può sorridere. La sua squadra è ormai matura per mantenere il primato, ed affrontare con serenità già l’insidiosa trasferta in terra calabrese, in programma mercoledì. Qualche leziosismo evitabile, qualche occasione di troppo sprecata e la fine dell’imbattibiltà di Guarna le uniche note stonate di un’altra serata da ricordare. Tra i migliori in campo, oltre ovviamente a Mazzeo, nota di merito per Alberto Gerbo: inesauribile combattente. Da rivedere Di Piazza, anche oggi non impeccabile nella gestione di alcune soluzioni offensive. Poco male, al netto dell’ennesima ottima prestazione corale.

Cronaca:

3′ Foggia in vantaggio: strepitoso mancino a giro di Mazzeo che batte Liverani

5′ Mazzeo vicino alla doppietta, calcia di destro in maniera sporca chiudendo troppo l’angolo

11′ Si blocca Agazzi. Al suo posto Agnelli

17′ Si fa vedere la Paganese con un destro senza pretese di Firenze

18′ Di Piazza si invola verso la porta avversaria e invoca il rigore, ma non pare esserci contatto tra lui e Liverani

21′ Vacca prova a sorprendere Liverani con un delizioso pallonetto da trenta metri, palla alta

24′ Clamorosa occasione per i rossoneri: Chiricò vede Di Piazza liberissimo a centro area ma poi calcia di destro, il pallone diventa un assist per l’attaccante siciliano che non può intercettare la sfera

38′ Punizione di Chiricò; sinistro potente ma centrale, Liverani respinge

43′ Show personale di Deli, che va in slalom ma poi si vede respingere ancora da Liverani la sua conclusione

Secondo tempo:

Cambio nella Paganese. In campo l’ex rossonero Bollino

47′ Deli si vede negare ancora da Liverani la gioia del gol

48′ Mazzeo per Di Piazza, sinistro sul primo palo respinto dal portiere

50′ 2-0!! Ancora Mazzeo. L’attaccante rossonero non deve far altro che appoggiare in rete dopo la percussione di Vacca

58′ Si rivede la Paganese, Reginaldo egoisticamente prova la conclusione con Bollino libero

60′ Di Piazza esce dal campo. Al suo posto, Sainz Maza

60′ Tris del Foggia!! Azione spettacolare Chiricò-Agnelli-Deli, che realizza il gol dell’ex

65′ Foggia in scioltezza, sciupa la quarta rete con Maza e Mazzeo

71′ Si rivede in campo Sarno, che entra al posto dell’applauditissimo Deli

81′ Gol della Paganese. Cicerelli batta Guarna con un preciso diagonale

85′ Sarno cerca la gloria personale, il suo sinistro scheggia il palo

90 + 4: Triplice fischio del signor Proietti di Terni: Foggia-Paganese 3-1.

 

 

1
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Francesco D’Armiento Campione Italiano Under 23 di sciabola

Articolo successivo

Fa visita ad un parente in carcere, ma porta con se 10 grammi di stupefacente

Nessun commento

Lascia un commento