Home»Sport»Il Foggia chiude bene il 2016: tris al Siracusa

Il Foggia chiude bene il 2016: tris al Siracusa

Il Foggia chiude bene il 2016 battendo 3-0 il Siracusa allo Zaccheria. I rossoneri salgono a quota 41 punti ed accorciano sul Matera, fermato sull'1-1 a Pagani.

Il Foggia chiude bene il 2016 battendo 3-0 il Siracusa allo Zaccheria. I rossoneri salgono a quota 41 punti ed accorciano sul Matera, fermato sull’1-1 a Pagani. Vincono invece il Lecce ad Agrigento e la Juve Stabia a Melfi. Questo non scalfisce comunque l’ottima prestazione dei ragazzi di Stroppa che hanno dominato una gara mai in discussione.

Tante assenze per mister Stroppa che, oltre allo squalificato Empereur, deve fare a meno di Sicurella, Gerbo, Letizia e Angelo. Parte dalla panchina Sarno che si ferma per un problema muscolare nel riscaldamento. Problemi anche per Sottil che ha a disposizione soltanto cinque giocatori per la panchina e deve rinunciare allo squalificato Turati e agli infortunati Diakitè, De Vita, Palermo e Degrassi. Ecco le formazioni iniziali.

FOGGIA (4-3-3): Guarna; Loiacono, Martinelli, Coletti, Rubin; Agnelli, Vacca, Riverola; Chiricò, Mazzeo, Sainz Maza. A disp.: Sanchez, Tucci, Dinielli, Pertosa, Agazzi, Quinto, Sansone, Vallario, Padovan, Sarno. All. Stroppa.

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro; Brumat, Filosa, Pirrello, Dentice; Giordano, Spinelli; Cassini, Catania, Valente; Scardina. A disp.: Gagliardini, Di Dio, Sciannamè, Toscano, Talamo, De Respinis. All. Sottil.

Dopo il brivido iniziale causato dalla traversa di Valente, il Foggia si porta in vantaggio al 29′ direttamente su calcio di punizione: Coletti sorprende Santurro, non impeccabile nella circostanza, e sigla l’1-0. Al 33′ il raddoppio: traversone basso di Rubin dalla sinistra per Mazzeo, deviazione dell’attaccante sul palo, sulla respinta Agnelli è il più lesto di tutti e realizza il suo secondo gol consecutivo. Al 42′ clamorosa occasione sciupata da Maza che a tu per tu con Santurro prova un improbabile tocco sotto; la palla termina alta. Scaramucce in campo sul finire del primo tempo. Ne fanno le spese Cassini, Spinelli e Chiricò che vengono ammoniti.

Il Foggia chiude la pratica ad inizio ripresa. La terza rete la realizza Mazzeo, fermo ai box dallo scorso 6 Novembre. L’attaccante ex Benevento approfitta di una respinta di Santurro sul gran sinistro da fuori area di Chiricò, riceve da Riverola e appoggia in rete per il comodo 3-0. Al 60′ Vacca è costretto ad uscire per infortunio: al suo posto Agazzi. Due minuti dopo Guarna si guadagna un bel voto compiendo una grande parata sulla conclusione di Catania. Al 70′ fa il suo ingresso in campo Sarno al posto di Mazzeo che esce tra gli applausi dello Zaccheria. Il Siracusa si riaffaccia dalle parti di Guarna, che si accartoccia per bloccare il sinistro di De Respinis. Nel finale di gara, spazio anche per Dinielli che subentra ad un inesauribile Rubin.

Termina 3-0 per il Foggia. La Lega Pro torna in campo il prossimo 21 Gennaio, con i rossoneri che saranno impegnati a Vibo Valentia contro la Vibonese.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Foggia-Siracusa, le probabili formazioni

Articolo successivo

Pieravanti, Barbati e Colandrea I tre protagonisti del quinto concertino misterioso “Te lo scrivo nell’orecchio”