Home»Sport»Foggia, festa rinviata. La Serie B a un passo.

Foggia, festa rinviata. La Serie B a un passo.

Il Foggia supera 1-0 la Reggina allo Zaccheria grazie alla rete di Loiacono al 56' e "vede" la Serie B. La festa è soltanto rimandata

Il Foggia supera 1-0 la Reggina allo Zaccheria grazie alla rete di Loiacono al 56′ e “vede” la Serie B. La festa è soltanto rimandata. Per l’aritmetica, infatti, occorre ancora un punto ai rossoneri da conquistare nelle prossime tre partite per avere la certezza della promozione dopo 20 anni di attesa. L’occasione giusta potrebbe arrivare già la settimana prossima nella trasferta di Fondi. Il pareggio del Lecce a Matera fa balzare gli uomini di Stroppa a più otto sui giallorossi a tre giornate dal termine, distacco ormai decisivo per la classifica. E sono dieci le vittorie consecutive dei satanelli, record assoluto della storia del club (superato il precedente record del Foggia di Marino 2002/2003). Il conto alla rovescia sta per giungere al termine; tra il Foggia e la promozione manca soltanto l’ultimo ostacolo.

Stroppa conferma gli stessi undici che hanno vinto a Caserta. Nella Reggina, Karel Zeman deve fare a meno del bomber Coralli. L’atmosfera è incandescente, lo Zaccheria è vestito a festa. Dopo otto minuti la prima occasione della partita: Chiricò pennella dalla destra per Di Piazza che tenta la conclusione al volo lisciando la sfera. Al 12′ cross di Agnelli per Mazzeo che viene strattonato in area di rigore: tutto regolare per l’arbitro signor Zanonato di Vicenza. Tre minuti dopo ci prova Rubin dalla distanza ma il suo tracciante mancino termina abbondantemente a lato. Ancora Mazzeo protagonista al 16′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo prova a battere Sala in scivolata ma il portiere calabrese blocca. E’ un buon Foggia quello della prima mezz’ora, ma Sala non deve compiere interventi di rilievo. Dall’altra parte, pomeriggio inoperoso per Guarna. 31′ Di Piazza gira alto di testa il cross di Chiricò, che tre minuti dopo prova l’assolo personale, sinistro rasoterra a un metro dal palo. Al 44′ Vacca appoggia per l’accorrente Rubin, che da fuori area sfiora l’incrocio dei pali con un sinistro piazzato. Termina il primo tempo sul punteggio di 0-0.

Nella ripresa gli uomini di Stroppa premono subito sull’acceleratore, mentre dalle tribune arrivano notizie positive da Matera. E’ la spinta decisiva per i rossoneri che si gettano in avanti alla ricerca del vantaggio, che arriva al 56′: cross di Mazzeo dalla destra e inzuccata vincente di Loiacono. E’ la rete che fa esplodere lo Zaccheria. E’ il gol che potrebbe sancire la promozione aritmetica. Stroppa inserisce Sarno e Maza per Chiricò e Di Piazza. Lo stesso Sarno fallisce una grande occasione al 72′, penetrando bene in area ma calciando sull’esterno della rete da posizione favorevole. Entra anche Gerbo per l’applauditissimo “match winner” Loiacono. La gara diventa un tiro al bersaglio mentre da Matera arriva la notizia del pareggio del Lecce. Festa rinviata e Foggia che abbassa i ritmi gestendo la gara fino al 90′. Maza e Sarno sciupano il raddoppio, Martinelli sfiora il 2-0 di testa. Non accade più nulla nei cinque minuti di recupero. Il Foggia vince 1-0 conquistando la decima vittoria consecutiva.

FOGGIA CALCIO (4-3-3): Guarna; Loiacono – Martinelli – Coletti – Rubin; Agnelli – Vacca – Deli; Chiricò – Mazzeo – Di Piazza
A disposizione: Sànchez – Tucci – Figliomeni – Sarno – Sainz-Maza – Sicurella – Dinielli – Pompilio – Martino – Gerbo
Allenatore: Sig. Giovanni Stroppa

REGGINA (3-5-1-1): Sala; Gianola – De Vito – Kosnic; Maesano – Romanò – Botta – Knudsen – Cane; Bangu; Bianchimano
A disposizione: Licastro – De Francesco – Carpentieri – Tripicchio – Lo – Lancia – Mazzone – Tommasone – Leonetti – Cuzzilla
Allenatore: Sig. Karel Zeman

Reti: Loiacono 56′

Ammoniti: Vacca, Loiacono (Foggia), Romanò (Reggina)

Espulsi: Nessuno

Sostituzioni: Sarno per Chiricò 52′, Maza per Di Piazza 60′, Gerbo per Loiacono 84′

Arbitro: Signor Zanonato di Vicenza

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Gianmarco Saurino torna a Foggia per sostenere "Luci su Parcocittà"

Articolo successivo

Stroppa: "Manca davvero poco. A Melfi la gara della svolta"