Home»Sport»Foggia, buona la prima. Pontedera battuto 3-1. Viola, che liberazione!

Foggia, buona la prima. Pontedera battuto 3-1. Viola, che liberazione!

Il Foggia supera 3-1 il Pontedera e si qualifica per il secondo turno di Tim Cup, guadagnandosi per il secondo anno consecutivo il prestigioso scenario del Bentegodi che sarà teatro del match contro il Verona. Protagonista Alessio Viola con una doppietta.

Il Foggia supera 3-1 il Pontedera e si qualifica per il secondo turno di Tim Cup, guadagnandosi per il secondo anno consecutivo il prestigioso scenario del Bentegodi che sarà teatro del match contro il Verona. Protagonista Alessio Viola con una doppietta. L’attaccante era entrato al 69′. L’altra rete rossonera è stata firmata da Chiricò.

Discreta cornice di pubblico allo Zaccheria, cattivo stato del manto erboso. Questo l’undici iniziale mandato in campo da De Zerbi: Guarna, Angelo, Tito, Agnelli, Martinelli, Coletti, Gerbo, Agazzi, Riverola, Chirico, Letizia. Al 2′ il Foggia è già in vantaggio: Chiricò pesca il jolly con un mancino dei suoi e infila il sette della porta difesa da un incolpevole Citti. Al 23′ traversa di Coletti direttamente su calcio di punizione, sulla respinta Letizia (positivo l’esordio dell’ex Reggiana) sfiora il raddoppio ma Citti si oppone. I rossoneri comandano e il gioco ma un disimpegno errato a centrocampo permette a Santini di presentarsi a tu per tu con Guarna e infilarlo per il pareggio dei toscani.

Al 62′ Chiricò prova a replicare la prodezza del primo tempo ma il suo tiro si spegne a lato. Il Foggia preme e al 69′ De Zerbi inserisce Viola per Riverola con l’intento di scardinare la difesa ospite. Ma la gara non si sblocca e il Pontedera è ben abbottonato. A dodici minuti dal termine entra anche Arcidiacono al posto di Letizia. All’82’ il Foggia torna in vantaggio: Viola penetra in area di rigore e con un tocco preciso porta i rossoneri sul 2-1. Importantissimo per il morale il gol dell’attaccante che l’anno scorso è stato vittima di un intervento al ginocchio che lo ha costretto a saltare gran parte della stagione. Viola è scatenato e realizza la doppietta personale all’86’. Una liberazione per il 26enne ex Reggina, e se fosse proprio lui l’erede di Iemmello?

Il Foggia si qualifica per il Secondo turno di Tim Cup.

 

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Foggia-Pontedera, le probabili formazioni

Articolo successivo

CIA Puglia incontra Renzi, i dati 2016 del grano in Capitanata