Home»Sport»Il Foggia non molla e resta in scia del Lecce. Di Piazza gela l’Akragas

Il Foggia non molla e resta in scia del Lecce. Di Piazza gela l’Akragas

Il Foggia espugna l'Esseneto di Agrigento grazie ad una rete di Matteo Di Piazza al minuto 88

Il Foggia espugna l’Esseneto di Agrigento grazie ad una rete di Matteo Di Piazza al minuto 88 quando ormai le speranze per i rossoneri sembravano svanite dopo il calcio di rigore fallito da Mazzeo al 79′. Vittoria importantissima che permette agli uomini di Stroppa di restare in scia del Lecce ( vittorioso 2-1 sulla Vibonese) e staccare il Matera (crollato in casa 0-4 contro il Siracusa). La classifica attuale: Lecce 58, Foggia 56, Matera 49. Terza rete in maglia rossonera per Matteo Di Piazza proprio contro la sua ex squadra in una partita nella quale l’attaccante di Partinico ha toccato pochissimi palloni ma è stato decisivo nel capitalizzare al meglio l’unica vera palla gol realizzando un gol di importanza capitale.

Formazioni ufficiali:

AKRAGAS: Addario, Mileto, Riggio, Russo, Coppola, Palmiero, Bramati, Pezzella, Sepe, Longo, Klaric.
In panchina: Leveque, Caternicchia, Privitera, Petrucci, Cocuzza, Tardo, Thiago, Cochis, Rotulo, Sarcuto.
Allenatore: Raffaele Di Napoli

FOGGIA: Guarna, Vacca, Loiacono, Di Piazza, Sarno, Martinelli, Agazzi, Deli, Mazzeo, Coletti, Garbo.
In panchina: Tucci, Figliomeni, Agnelli, Chirichò, Sainz Maza, Sicurella, Dinuelli, Pompilio, Sanchez, Martin, Pertosa.
Allenatore: Giovanni Stroppa

Primo tempo:

La prima frazione di gioco è avulsa di emozioni e occasioni da rete. Il Foggia produce uno sterile possesso palla, l’Akragas si difende senza correre particolari rischi. Al 4′ prima conclusione sui piedi di Deli, D’Addario blocca. Molto attivo Gerbo sulla destra. Il centrocampista rossonero pericoloso al 28′. Al 41′ lo stesso Gerbo mette un buon pallone sul secondo palo indirizzato a Di Piazza, anticipato da un difensore siciliano. Si conclude un primo tempo scialbo.

Secondo tempo:

Il Foggia alza i ritmi, anche se al 60′ rischia su una conclusione dai 35 metri di Palmiero che per poco non sorprende Guarna fuori dai pali. Stroppa opera la prima sostituzione: fuori Sarno, dentro Chiricò. Poco dopo Sainz Maza subentra a Deli. Al 73′ punizione di Mazzeo e palo di Di Piazza da pochi passi, sei minuti dopo calcio di rigore per il Foggia causato da una colossale ingenuità di Mileto che atterra Gerbo. Dal dischetto si presenta Fabio Mazzeo: piattone sinistro debole e poco angolato, D’Addario respinge e risponde presente. Sembra l’ennesima beffa ma al minuto 88 il Foggia passa in vantaggio: Mazzeo lascia partire un gran sinistro a giro che si stampa sulla traversa, sulla respinta si avventa Di Piazza che appoggia in rete di testa e realizza il gol partita. Grande esultanza per l’attaccante di Partinico, che si toglie la maglia e va a festeggiare sotto il settore ospiti dei circa sessanta tifosi rossoneri.

Finisce 1-0. Il Foggia espugna l’Esseneto e resta a due punti del Lecce.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

La coreografia? La si fa con i cellulari, ecco l'idea low cost del giovane Francesco Recchia

Articolo successivo

Tagliolini al sugo di polipo