Home»Sport»Il Foggia stende il Monopoli, il derby pugliese finisce 4 a 1 per i satanelli

Il Foggia stende il Monopoli, il derby pugliese finisce 4 a 1 per i satanelli

Poker dei satanelli ai danni del Monopoli

I satanelli portano a casa un’importante vittoria ai danni del Monopoli. Gli uomini di mister Giovanni Stroppa, regalano ai 10.000 tifosi, presenti sugli spalti, un roboante 4 a 1.

Foggia che parte subito all’attacco, dando, fin dalle prime battute di gioco, l’impressione di avere in pugno il match. La prima occasione per i rossoneri arriva al 10° del primo tempo: Padovan spara alto a porta sguarnita. Al 28° arriva il gol del Foggia con Vacca che lascia partire un poderoso destro dai 20 metri che non lascia scampo all’estremo difensore del Monopoli.

Al 33° Vacca calcia dalla bandierina, cross perfetto a servire Rubin che si coordina e lascia partire un gran tiro sul quale nulla può Mirarco. Il primo tempo si chiude sul 2 a 0 per il Foggia.

Foggia – Monopoli il risultato: 4 a 1

Al rientro dagli spogliatoi scende in campo un Monopoli decisamente più aggressivo. Foggia che si adagia sugli allori e viene colpito da Montini, il quale accorcia le distanze superando Sanchez con un colpo di testa. Il Foggia adesso è in evidente difficoltà, ma non si lascia intimorire dall’avversario.

la sciarpata della Curva Nord dopo il 3 a 1
la sciarpata della Curva Nord dopo il 3 a 1

Genchi, lasciato solo davanti a Sanchez, sbaglia il gol del pareggio. Il Foggia attacca e segna la rete del 3 a 1 con Stefano Padovan. Nel finale c’è tempo anche per Agazzi e Sainz-Maza, proprio quest’ultimo chiude i giochi segnando il gol del 4 a 1 a pochi istanti dalla fine. Foggia-Monopoli termina sul risultato di 4 a 1 per i satanelli.

Il Foggia torna dunque in testa alla classifica, a pari merito con il Lecce, a quota 23 punti.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Sudact, agroalimentare settore da tutelare

Articolo successivo

"La rivoluzione del 1820 in Capitanata. Fatti e personaggi"