Home»Sport»Foggia-Matera, il derby di Franco Mancini

Foggia-Matera, il derby di Franco Mancini

Sabato sarà il suo personalissimo derby. Il 30 Marzo prossimo, ricorrerà l'anniversario della sua prematura scomparsa. Matera e Foggia rivali in campo ma unite nella vita, nel ricordo di Franco

A Foggia gli hanno dedicato una Curva. A Matera gli hanno dedicato la Gradinata. Foggia-Matera sarà anche la partita di Franco Mancini che nella città dei Sassi è nato ed è cresciuto calcisticamente prima di fare la storia del Foggia.

Era il 1987 quando il “Renè Higuita di Matera”, si trasferì dalla Basilicata a Foggia, all’età di 19 anni. Il resto è storia nota, il triplo salto in rossonero dalla C alla A, l’incontro con il suo maestro in campo e nella vita, Zdenek Zeman, la consacrazione in grandi piazze come Bari, Roma sponda laziale e Napoli…il ritiro dai campi e l’inizio della carriera da allenatore dei portieri a Manfredonia, nella città che lo ha adottato.

Poi il nuovo incontro con Zeman, che lo volle fortemente nello staff di nuovo a Foggia e poi a Pescara. Fino a quel maledetto pomeriggio del 30 Marzo 2012, quando Franco perse la vita stroncato da un infarto. Il 10 marzo 2013, in occasione dell’incontro di calcio tra Matera e Foggia, gli venne intitolata la gradinata dello stadio XXI Settembre – Franco Salerno di Matera. Pochi mesi prima anche la Curva Nord dello Zaccheria.

Sabato sera sarà il suo personalissimo derby. Il 30 Marzo prossimo, ricorrerà l’anniversario della sua prematura scomparsa. Matera e Foggia rivali in campo ma unite nella vita, nel ricordo di Franco.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Caporalato e filiera non etica: gli studenti del Pascal nei ghetti di Puglia

Articolo successivo

San Severo- Il Maestro Paolo Curatolo su Rai Due