Home»Sport»Foggia-Lecce, biglietti: partita la caccia, ecco dove acquistarli!

Foggia-Lecce, biglietti: partita la caccia, ecco dove acquistarli!

Biglietti Foggia-Lecce in vendita da oggi per gli abbonati e da domani per tutti i tifosi. Ecco i punti vendita in cui acquistare i biglietti per la semifinale di ritorno dei playoff di Lega Pro!

Foggia-Lecce, partita la caccia ai biglietti. Oggi è il giorno riservato agli abbonati, che hanno diritto alla prelazione per acquistare i biglietti. Domani, a partire dalle 16, i punti vendita apriranno per tutti i tifosi, che potranno così acquistare i biglietti per Foggia-Lecce: facile prevedere lunghissime code.

Foggia-Lecce: acquista i biglietti nei punti vendita BookingShow

Foggia-Lecce, semifinale di ritorno dei playoff di Lega Pro, si giocherà domenica alle 20:45: per i rossoneri sarà l’occasione incredibile di fare un passo in avanti decisivo per la conquista della promozione in serie B. Domenica scorsa, Lecce-Foggia si è conclusa con il risultato di 2-3 per i satanelli, autori di una prestazione incredibile, con un Pietro Iemmello addirittura scatenato.

Lecce-Foggia: la cronaca della partita e il video con i gol!

Per ripetere la straordinaria prestazione, i rossoneri avranno bisogno del supporto di tutti i tifosi. Per questo, in occasione di Foggia-Lecce, lo stadio Zaccheria (proprio come contro l’Alessandria) vedrà aumentata la propria capienza a 16.798 posti. Un match da vivere fino all’ultimo minuto!

De Zerbi: «Nessuno deve pensare di essere già in finale, tutto è ancora aperto»

In vista di Foggia-Lecce, ieri conferenza stampa dell’allenatore del Foggia Roberto De Zerbi, che ci ha tenuto ha placare i facili entusiasmi, ha parlato della situazione infortuni e ha smentito le voci di un suo passaggio, la prossima stagione, sulla panchina del Crotone.

«Domenica entreremo in campo per vincere e senza pensare ad altro che alla partita – ha spiegato De Zerbi -, ci alleneremo come se fosse una gara unica, per vincerla. Dobbiamo giocare da Foggia senza fare calcoli e senza pensare di poter pareggiare per passare il turno. Mi aspetto uno Zaccheria che scoppi come contro l’Alessandria e che ci aiuti».

«Siamo all’osso per quanto riguarda gli infortuni. Anche Quinto si è fatto male e tutti dovranno saper giocare in tutti i ruoli. Gerbo, Riverola, Vacca, Maza, hanno fatto grandi partite. Anche Lodesani potrà avere più spazio perché è pronto. L’importante è essere pronti con la testa». E ancora: Dobbiamo divertirci e pensare di preparare la partita con il Lecce per vincerla senza fare calcoli».

Infine: «Smentisco al 2000 per 100 la notizia di Italsportpress – spiega De Zerbi, che all’indomani di Foggia-Lecce ci tiene a rassicurare i tifosi rossoneri sul suo futuro -. Il problema non è il fatto che ho ancora 2 anni di contratto. Se pensassi a questa cosa non sarei in grado di motivare la squadra e non potrei stare apposto con la mia coscienza, che è la cosa più importante, altrimenti non potrei avere addosso quello che ho per vincere, anche perché sono corretto e riconoscente, quindi le cose di nascosto non le faccio. Quando arrivai qui nemmeno mia madre voleva che allenassi qui. Se non ci fosse stato Di Bari oggi stavo portando via al guinzaglio il cane al parco. Con questo non ho detto che in qualsiasi caso rimango. Se ci saranno obiettivi e linee comuni sarò io a voler rimanere qui se non mi cacciano. Se ci saranno programmi, opinioni o visioni diverse, cambieranno le cose. Ma non sono cose a cui pensare ora».

Ora c’è solo Foggia-Lecce, nella mente e nel cuore del tecnico, dei giocatori e di tutti i tifosi foggiani che non vedono l’ora di giocarsi l’accesso alla serie B!

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
9
Condivisioni
Pinterest Google+

1 Commenti

  1. mario
    25 maggio 2016 a 21:32 —

    tengo un biglietto per la partita di domenica,lo do a chi e interessato

Lascia un commento

Articolo precedente

San Giovanni Rotondo, la Residenza per Anziani “Casa Padre Pio” festeggia 25 anni

Articolo successivo

Foggia, la polizia festeggia il suo 164esimo compleanno all'Auditorium Santa Chiara