Home»Sport»Foggia, l’addio di Angelo: “Due anni vissuti intensamente”

Foggia, l’addio di Angelo: “Due anni vissuti intensamente”

Il brasiliano ha voluto salutare i tifosi attraverso le colonne della Gazzetta del Mezzogiorno

Dopo due stagioni, Angelo de Almeida lascia Foggia per accasarsi al Matera. Il terzino brasiliano ha affidato i suoi pensieri in un intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno.

“Foggia e il Foggia mi hanno dato tanto, sono stati due anni vissuti intensamente. Porto via con me tante cose belle, soprattutto la speranza e il sogno. La speranza che ci ha accompagnato in questi due anni nel cercare di vincere il campionato, obiettivo poi raggiunto. E il sogno della promozione, che alla fine si è realizzato. La doppietta alla Lupa Castelli fu una bella soddisfazione, ma il momento più bello è il 23 Aprile a Fondi, la partita della promozione in Serie B.”

Estate da separato in casa: “Sarei bugiardo se dicessi che non l’ho vissuta male. Non ci dormivo la notte. Non ci sono rimasto male per la scelta tecnica della società di non puntare più su di me, decisione che ci può stare. Mi ha ferito il non essere stato convocato da subito per il ritiro e il non aver potuto svolgere gli allenamenti con i compagni come se mi fossi comportato male o non avessi rappresentato nulla in questi due anni”.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Assistenza domiciliare, ecco l'assegno di cura: dove e come presentare le domande

Articolo successivo

Torna il Foggia Festival Sport Story dal 8 al 10 Settembre