Home»Sport»Il Foggia in fuga verso la B. Vittoria pesantissima al Ceravolo

Il Foggia in fuga verso la B. Vittoria pesantissima al Ceravolo

Il Foggia in fuga verso la Serie B. I rossoneri conquistano l'ottava vittoria consecutiva battendo 2-1 il Catanzaro a domicilio.

Il Foggia in fuga verso la Serie B. I rossoneri conquistano l’ottava vittoria consecutiva battendo 2-1 il Catanzaro a domicilio. Gli uomini di Stroppa allungano a più nove sul Lecce, impegnato questa sera al Via del Mare contro la Juve Stabia. Non è stata una partita tecnicamente indimenticabile al Ceravolo, anzi, soprattutto il primo tempo è stato soporifero e avaro di emozioni. Foggia padrone del campo ma mai pericoloso e Catanzaro ben chiuso in attesa di ripartire. A sorpresa, Stroppa rinuncia a Deli e Chiricò, inserendo dal primo minuto Agnelli e Sainz Maza. In attacco si rivede Sarno dal primo minuto al posto dell’acciaccato Di Piazza. In difesa, Figliomeni prende il posto dello squalificato Martinelli. L’unica emozione della prima frazione, una rete annullata a Mazzeo. Il bomber rossonero realizza in fuorigioco spizzando di testa una sponda di Coletti sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Sarno. Il Foggia non ingrana e non va oltre ad un paio di percussioni di Gerbo e qualche conclusione velleitaria da distanza siderale di Coletti e Rubin. Dal canto loro i padroni di casa non si scoprono, e quelle rare volte che cercano di ripartire trovano la strada sbarrata. Un piccolo rischio lo corre Guarna al 34′ quando rinvia in maniera sciagurata sui piedi di Mancosu che cerca ma non trova il jolly da quaranta metri. Si va al riposo a reti bianche.

Nella ripresa gli ingressi di Deli, Di Piazza e Chiricò cambiano l’inerzia del match ma la prima palla gol è di marca calabrese e capita sui piedi di Giovinco al 54′, il suo destro è facile preda di Guarna. Maza e Sarno non pungono e il centrocampo continua ad operare uno sterile possesso palla. La prima vera grande occasione sui piedi del neo entrato Di Piazza al 58′: il centravanti ex Akragas ha in dote da Mazzeo una palla d’oro ma la spreca in malo modo calciando alto da favorevole posizione. Il Foggia la sblocca al 77′ grazie ad una percussione di Chiricò che pennella sulla testa di Di Piazza il pallone dell’1-0. Tre minuti dopo il solito marchio di fabbrica di Fabio Mazzeo che di esterno destro realizza il raddoppio facendo esplodere il settore ospiti occupato da una cinquantina di tifosi rossoneri. Qualche brivido finale dopo la rete di Malta fa vacillare la retroguardia dauna fin lì quasi inoperosa, ma nonostante gli assalti finali il Foggia regge e anzi sfiora la terza rete con Chiricò che sul filo di lana scheggia il montante sinistro con una delle sue sventagliate mancine. Finisce 2-1. Stroppa può sorridere. Tra il Foggia e la Serie B mancano soltanto cinque ostacoli.

CATANZARO: De Lucia, Icardi, Patti, Giovinco, Mancosu, Sarao, Prestia, Maita, Sirri, Esposito, Van Ransbeeck.
in panchina: Svedkauskas, Pasqualoni, Carcione, Gomez, Cunzi, Leone, Sabato, Campagna, Bensaja, Basrak, Cedric, Imperiale.
Allenatore: Alessandro Erra.

FOGGIA: Guarna, Figliomeni, Agnelli, Vacca, Loiacono, Sarno, Sainz-Maza, Mazzeo, Coletti, Rubin, Gerbo.
In panchina: Sanchez, Chiricò, Di Piazza, Empereur, Sicurella, Dinielli, Deli, Pompilio, Martino.
Allenatore: Giovanni Stroppa.

Reti: 77′ Di Piazza, 81′ Mazzeo, 83′ Malta

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Ancora discariche a cielo aperto

Articolo successivo

Gli Highlights di Catanzaro-Foggia