Home»Sport»Foggia-Cesena, Stroppa: “Partita che vale doppio”

Foggia-Cesena, Stroppa: “Partita che vale doppio”

"Vincere domani potrebbe aprire scenari diversi"

Le parole di Giovanni Stroppa nella conferenza stampa pre-Cesena:
“Torniamo in campo e dispiace per com’è andata a Perugia e come poteva andare. Abbiamo fatto una prestazione importante su un campo difficile. Domani è una partita importante e se la vincessimo potremmo aprire un percorso diverso, altrimenti dovremmo continuare a lavorare guardando anche dietro. Dobbiamo sempre avere cattiveria ed a volte anche paura, che sono le componenti che ci portano a tenere alta l’attenzione. La squadra lavora bene ed il risultato è determinante, soprattutto in questo momento.

La Serie B è un campionato combattuto e non ci deve preoccupare cosa fanno le altre dietro perchè dobbiamo sempre tenere alta la tensione. Abbiamo tante squadre dietro e tutto sommato scontrandosi potrebbe esserci un percorso articolato. Lo scontro di domani sera, secondo me, ci potrebbe lasciare la possibilità di lasciare molto dietro il Cesena.

Le assenze di Esposito e Jallow non cambiano le caratteristiche del Cesena. Sanno difendersi bene e ripartire. Sarà una partita difficile da affrontare e dovremo essere consapevoli e pazienti nel muovere il pallone senza frenesia per aprirli e cercare di portare a casa il risultato.

La difficoltà per un allenatore è motivare chi non gioca. Quando si fa scendere in campo con continuità gli stessi 11/13 gli altri vanno motivati meglio. La differenza qui l’ha sempre fatta chi non giocava. Il livello si alza quando si ha una competitività e questa rosa è molto simile a quella dell’anno scorso, in cui tutto sudavano nella settimana per ottenere il posto da titolare. Credo ci sarà posto per tutti perchè il campionato è lungo. In futuro potrò pure valutare cose diverse.

Il Foggia arriva bene alla partita contro il Cesena dopo quanto avvenuto a Perugia. Ci sono stati due episodi clamorosi che danno tanto fastidio perchè ci sono quattro arbitri e mi sembra strano non vedere il fallo di mano di Pajac. È andata in questa maniera, ma la squadra ha reagito bene. Andremo in campo con il giusto atteggiamento e sapendo che è una partita importante.

Sul primo gol del Perugia abbiamo fatto alcuni errori di valutazioni, ma la prestazione è stata incredibile contro una squadra che ha 43 punti.

Abbraccerò Chiricò e continuo a ringraziarlo per quanto fatto l’anno scorso.

Mi aspetto il solito “Zaccheria”, pieno e che spinge la squadra. Questo stadio è davvero bellissimo ed è una fortuna per noi.

Noi domani dovremo avere forza, volontà e determinazione, ma anche la pazienza, che non vuol dire essere lenti e prevedibili, ma il pensiero che dal 1’ al 90’ potremmo avere un episodio a favore. Al contempo dobbiamo mantenere alta la concentrazione perchè loro hanno ripartenze veloci ed un riferimento offensivo importante. Laribi ha qualità tecnica e giocate importanti, oltre ad altri giocatori di gamba.

Per un dettaglio abbiamo perso la partita di Perugia, ma abbiamo avuto in un quarto d’ora 4/5 occasioni per fare gol, con tante armi e nella maniera più disparata. La differenza la fa la cattiveria e la paura. Una squadra che crea così tanto prima o poi i gol li fa. Siamo invece andati a casa con due gol sul coppino che è una cosa devastante. Salvo però la prestazione e l’aver creato così tanto. Dobbiamo essere più attenti a fare gol e a non subirli. Domani sera l’importante è non perdere, per me l’importante è vincere però, dovesse andar male, voglio portare a casa quantomeno un punto.

Saranno tutti disponibili, tranne lo squalificato Gerbo”.

Fonte: calciofoggia.it

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Agnelli fa 200, domani sera il capitano celebrato prima di Foggia-Cesena

Articolo successivo

Stalking nei confronti della ex ragazza, in manette 44enne

Nessun commento

Lascia un commento