Home»Sport»Il Foggia gioca male e batte l’Akragas

Il Foggia gioca male e batte l’Akragas

Non è stato il Foggia inappuntabile della partita con la Casertana, ma gli uomini di De Zerbi sono comunque riusciti a piegare l'Akragas grazie a Sarno.

Non è stato il Foggia inappuntabile e letale della partita con la Casertana, ma contro l’Akragas era importante vincere per consolidare il secondo posto in classifica, e così è stato: Sarno, al 40′ del secondo tempo, ha piegato i siciliani, decisamente più pimpanti dei satanelli.

In crisi di risultati, la squadra di Legrottaglie nel primo tempo ha fatto tremare il Foggia con due pali: Roghi al 17′ e Leonetti al 34′ (traversa). Sul campo disastrato dell’Esseneto di Agrigento, l’Akragas ha mostrato una manovra lineare ed efficace, al contrario del Foggia, che, pur mantenendo il controllo della palla, è parso lento e con poche idee in attacco. Anche la difesa ha faticato: contro i movimenti del centravanti barese Leonetti e delle mezzeali Roghi e Zibert, i rossoneri hanno avuto qualche difficoltà, costringendo il sempre attento Narciso ha qualche uscita di piede da brivido.

Foggia batte Akragas, ma gli applausi sono per i siciliani

Nel secondo tempo la formazione di De Zerbi non si rende più bella, ma efficace sì: dopo una gran parata di Narciso su Zibert (35′), arriva il gol di Sarno, che insacca dopo un’azione confusa (e fortuita). Protestano i padroni di casa per un fuorigioco, ma l’arbitro, Baroni di Firenze, non ha dubbi: è gol. Il paradosso è che il Foggia, pur giocando male, potrebbe anche raddoppiare, ma sul finale Vono nega la gioia a Rivarola e, sulla ribattuta, ad Agnelli.

Finisce la partita con lo stadio che applaude l’Akragas, alla quarta sconfitta consecutiva. Il Foggia, invece, consolida il secondo posto in classifica: l’inseguimento alla Casertana, che si conferma capolista a 5 punti di distacco, continuerà nel prossimo weekend.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Terremoto sul Gargano, 12 scosse nell'Adriatico

Articolo successivo

Addio ad Antonio "Nino" Lioce, storico presidente del Foggia