Home»Sport»Focus: la strepitosa stagione di Fabio Mazzeo

Focus: la strepitosa stagione di Fabio Mazzeo

Focus sulla strepitosa annata del bomber rossonero

Con la tripletta alla Cremonese in Supercoppa, Fabio Mazzeo ha toccato quota 24 reti tra campionato e coppe. Per l’attaccante rossonero si tratta di un record personale in carriera. Mai infatti aveva realizzato così tante reti in una singola stagione. 34 anni da compiere il prossimo 24 Luglio, Mazzeo, arrivato a Foggia da svincolato, si è reso protagonista di una stagione a dir poco straordinaria, smentendo gli scettici e coloro i quali avrebbero preferito l’arrivo di un bomber dal nome altisonante dopo la partenza del “Re” Pietro Iemmello. Del resto il suo curriculum non aveva bisogno di tante presentazioni: 116 reti in carriera e due promozioni all’attivo con Perugia e Benevento.

In estate erano tanti i nomi sul taccuino di Di Bari. Da Calaiò a Maniero, passando per Granoche ed Ardemagni. Alla fine è arrivato Mazzeo, reduce dalle dieci reti realizzate con il Benevento nella passata stagione, una promozione in tasca e la delusione per non essere stato confermato dal club campano in Serie B. “Meglio una nuova sfida dove rimettermi in gioco che giocare la Serie B da comprimario”, aveva dichiarato nel giorno della sua presentazione. Sulle qualità del giocatore, da sempre considerato un top player per questa categoria, nessuno ha mai dubitato. Piuttosto, il dubbio riguardava le sue condizioni fisiche e la costanza di rendimento per un giocatore non più giovanissimo. Inoltre, intorno a lui c’erano anche dei dubbi sul piano tattico: prima punta o esterno? Le risposte Mazzeo le ha date in campo, con i gol e l’atteggiamento da leader fondamentale per trasmettere la mentalità vincente ai suoi compagni. Rispetto al predecessore si è dimostrato sicuramente più abile a dialogare con i compagni, meno statico in area di rigore e più duttile. Più un pizzico della sua esperienza decennale in queste categorie. determinanti per un gruppo ancora scosso dalla delusione dell’anno scorso.

Di sicuro, nemmeno il più ottimista dei tifosi si sarebbe aspettato una continuità del genere in zona gol. 21 reti solo in campionato sono un bottino veramente ragguardevole, considerando anche le otto gare nelle quali è stato fermo ai box per infortunio. Il suo record personale era di 17 reti, realizzate in C2 con la Nocerina nel 2005/2006. Quindi, i 14 gol con il Barletta e i 13 a Perugia (stagioni 2011/12 e 2013/14). La serie cadetta l’ha assaporata soltanto una volta, a Frosinone, nel 2009/2010 ( 5 reti in 30 presenze). Siamo certi che il bomber salernitano non abbia alcuna voglia di fermarsi proprio sul più bello ora che la promozione è arrivata. Del resto, Stroppa lo ha dichiarato pochi giorni fa in conferenza stampa: “Mazzeo è un giocatore straordinario e sarà il titolare anche in Serie B”. E se lo dice lui c’è da fidarsi…

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Festa del Soccorso: rinviato a questa sera il concerto lirico - sinfonico “Città di San Severo”.

Articolo successivo

Cerignola, tre arresti per ricettazione