Home»Sport»Il Foggia espugna Cremona ed ipoteca la salvezza. Poker rossonero allo Zini

Il Foggia espugna Cremona ed ipoteca la salvezza. Poker rossonero allo Zini

Rossoneri scatenati. Finisce 4-0 a Cremona

Il Foggia espugna Cremona ed ipoteca la salvezza, distante ormai appena quattro punti. Allo “Zini”, straordinario primo tempo dei rossoneri che chiudono i primi 45 minuti sul punteggio di 3-0 grazie alle reti di Kragl al 32′, Mazzeo al 34′ e Nicastro al 43′. Nella ripresa, il poker realizzato da Zambelli al 61′.

Il Foggia sale a quota 46 punti in classifica riscattando ampiamente la sconfitta contro l’Empoli, mentre non decolla la Cremonese di Tesser, ormai in piena crisi.

FORMAZIONI UFFICIALI

Stroppa deve rinunciare allo squalificato Tonucci. Esordio dal 1′ per Calabresi che va a comporre il terzetto difensivo con Loiacono e Camporese. Titolare anche Zambelli, mentre Gerbo si accomoda in panchina.

4-3-1-2 per la Cremonese di Tesser, che deve far fronte a numerose assenze. In attacco, spazio al tandem Gomez-Scappini. Rientra dal 1′ Renzetti in difesa.

Cremonese (4-3-1-2): Ujkani; Cinaglia, Canini, Marconi, Renzetti; Arini, Pesce, Cavion; Perrulli; Gomez, Scappini
A disposizione: Ravaglia, D´Avino, Sbrissa, Croce, Piccolo, Scamacca, Camara, Macek, Cinelli, Garcia
Allenatore: Sig. Attilio Tesser

Foggia (3-5-2): Guarna; Calabresi, Camporese, Loiacono; Zambelli, Agnelli, Agazzi, Greco, Kragl; Nicastro, Mazzeo
A disposizione: Noppert, Figliomeni, Fedato Beretta, Duhamel, Martinelli, Deli, Rubin, Gerbo, Floriano, Ramé, Scaglia
Allenatore: Sig. Giovanni Stroppa

PRIMO TEMPO

Come sempre numerosa e rumorosa la folta presenza di tifosi rossoneri in trasferta. Gli uomini di Stroppa prendono subito in mano le redini del gioco, ma la prima occasione è per i padroni di casa al 21′. Guarna esce male, colpo di testa di Marconi sugli sviluppi di un calcio di punizione di Perrulli e palla fuori.

Al 32′ Foggia in vantaggio: Nicastro stoppa spalle alla porta e serve l’accorrente Kragl, che fulmina in corsa Ujkani con un diagonale preciso. Ancora in rete il tedesco, che sale a quota sei reti in maglia rossonera. Passano due minuti e il Foggia raddoppia. Cross del solito Kragl per Zambelli, che appoggia di testa per Mazzeo, liberissimo di segnare da due passi e trafiggere ancora l’incolpevole Ujkani. Uno-due mortifero dei satanelli.

Al 42′ reazione di padroni di casa con un palo esterno colto da Arini, ma passa un minuto e il Foggia trova il terzo gol. Lo realizza Nicastro, che finalmente ritrova la via della rete con un colpo di testa sottomisura dopo una respinta di Ujkani su Agnelli.

Termina il primo tempo sul punteggio di Cremonese 0 Foggia 3

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre così come era terminato il primo tempo. Il Foggia dilaga, e al 61′ arriva il poker realizzato da Zambelli, che batte Ujkani con un destro al volo su assist dello scatenato Nicastro. I rossoneri erano già andati vicino alla quarta rete con un traversone di Kragl sventato da Marconi e un sinistro di Greco terminato fuori.

Tesser inserisce Camara per Gomez, mentre Stroppa al 67′ fa esordire il francese Ramè inserendolo al posto di Greco. Al 68′ la Cremonese prova quantomeno a trovare il gol della bandiera, ma il pallonetto di Piccolo termina alto. Due minuti dopo grossa occasione per i grigiorossi: Camarà per Scappini che, in area, difende bene il pallone, si gira e calcia proprio sulle mani di Guarna proteso a difesa della porta.

Al 75′ Stroppa richiama in panchina Nicastro, uno dei migliori in campo, per Scaglia. Cinque minuti dopo si rivede in campo anche Beretta, che entra al posto di Agnelli (ammonito al 77′).

Non accade più nulla: il Foggia espugna lo Zini e ritrova i tre punti.

 

 

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Controlli da parte dei Carabinieri: 4 arresti

Articolo successivo

Pochi controlli, Asl opta per esami a domicilio